Ultime notizie :

ORARI SANTE MESSE A CERNUSCO SUL NAVIGLIO   

CORO PER LA PACE - Serata di canti dell´antica tradizione slava dedicati alla Vergine Maria   

MAGGIO, MESE MARIANO   

Iscrizione online all’Oratorio Estivo   

MERCOLEDI’ 1 MAGGIO, FESTA PATRONALE DI S. GIUSEPPE LAVORATORE   

DON SANDRO SPINELLI CITTADINO ONORARIO DI TERESINA   

SABATO 6 APRILE, "PORTE APERTE" IN BOUTIQUE!   

Estate a Bolbeno, prenotazioni dal 18 marzo   

FIERA DI SAN GIUSEPPE. SI MANGIA IN ORATORIO!   

PROFESSIONE PERPETUA NELL´ORDINE AGOSTINIANO DEL CERNUSCHESE P. GENNARO LIONE   

EMERGENZA TERRA SANTA - Un appello di Caritas   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, LA PROPOSTA 2023/24   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, LA PROPOSTA 2023/24   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, PROGRAMMA 2022/23   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, PROGRAMMA 2022/23   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA... ISCRIZIONI APERTE!   

ISCRIZIONI ORATORIO ESTIVO 2024   

SETTIMANA SANTA 2024 A CERNUSCO SUL NAVIGLIO   

QUARESIMA 2024   

PREGA, CONFIDA E SPERA. 100° DALL APPARIZIONE DELLA B.V. MARIA A CERNUSCO   

Santuario, approvato il recupero dei decori nascosti per anni    

Don Luciano, Aprile. Come possiamo vivere la Pasqua nella nostra vita quotidiana?   

DON LUCIANO, MARZO. LA QUARESIMA CI PROPONE UN PERCORSO INTERIORE DI CONVERSIONE   

DON LUCIANO, FEBBRAIO: Oggi, dopo 100 anni, la Madonna ci parla ancora   

Don Luciano, gennaio. La fede in Dio torni ad essere centrale nella nostra vita   

Lunedì 15 Aprile

DON LUCIANO, FEBBRAIO: Oggi, dopo 100 anni, la Madonna ci parla ancora

Carissimi,
questo mese di febbraio segna per noi una tappa alquanto importante e significativa.
Era il 22 febbraio del 1924 quando la Beata Vergine Maria apparve ad una suora marcellina ormai morente nel collegio delle suore qui a Cernusco sul Naviglio, Sr. Elisabetta Redaelli per la seconda volta, la prima fu il giorno dell’Epifania, vide la Bella Signora con in braccio Gesù Bambino e a quel punto capì che era la Madonna.
Il segno più evidente che ha reso credibile questa apparizione fu l’istantanea guarigione di Sr. Elisabetta, cieca e paralizzata in tutto il corpo. Da quel giorno attraverso momenti significativi, grazie personali, silenzi imposti o voluti... la Madonna si è fatta strada per arrivare oggi dopo 100 anni a parlarci ancora. Grazie a questa apparizione molte persone hanno sperimentato conversioni, guarigioni fisiche e spirituali, ed hanno trovato conforto e speranza nelle parole e nella presenza della Madonna.
La Chiesa stessa ha voluto codificare ufficialmente quanto accaduto grazie alla lungimiranza del Card. Carlo Maria Martini che Le ha dedicato una chiesa con il titolo di MADONNA DEL DIVIN PIANTO e una celebrazione liturgica propria. Come tutte le apparizioni mariane, anche questa è un segno della misericordia di Dio e della sua presenza nella vita delle persone. La Madonna non fa altro che invitarci a tornare a Dio, a vivere secondo i suoi insegnamenti e offre conforto e guida spirituale a coloro che cercano la presenza di Dio nella loro vita.

Ecco alcuni momenti significativi:
• PEREGRINATIO MARIAE da martedì 23 gennaio in tutte le nostre chiese per stimolarci e invitarci alla preghiera.
Ogni pomeriggio l’Adorazione Eucaristica e il S. Rosario.
Ogni sera alle ore 20.45 la S. Messa votiva della Madonna.

• NOVENA in preparazione alla festa. Aiutati dalla meditazione del Vescovo Luca Raimondi. Da martedì 13 febbraio a mercoledì 21 febbraio nella chiesa del Divin Pianto, preceduta alle ore 20,30 dal S. Rosario e dalla Compieta.

• S. MESSA con l’ARCIVESCOVO MARIO nel giorno esatto dell’apparizione il giovedì 22 febbraio alle ore 21, chiesa prepositurale di S. Maria Assunta e a seguire la processione.

Tuttavia, avrebbe poco senso la celebrazione di un anniversario dell’apparizione della Madonna se fosse solo un atto esteriore per un vago ricordo di qualche cosa accaduto tempo fa. Noi oggi abbiamo l’obbligo e il compito di rendere concreto il suo messaggio, anzitutto nella nostra vita di credenti convertendo il nostro cuore al Signore grazie alla materna intercessione di sua madre Maria.
Inoltre pregare perché altri, in particolare i componenti della nostra famiglia, possano lasciarsi conquistare dalla bellezza della fede in Gesù ritornando a Lui. La Madonna aveva visto già nel 1924 quanto oggi vediamo con i nostri stessi occhi: la perdita della fede in Dio e in suo figlio Gesù! Problema serio sia all’interno della Chiesa che nel mondo. Come disse la Madonna a Sr Elisabetta: Gesù è poco amato, desiderato e cercato anche dalle persone che gli sono consacrate!
Un monito che riguarda tutti noi, consacrati a Dio e laici; dentro e fuori la Chiesa. E quando non si ama Gesù, non lo si desidera e non lo si cerca... si ama, si cerca e si desidera altro... Il cuore non resta vuoto, dipende a chi e a che cosa è orientato, cosa desidera e cosa cerca: “dov'è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore” (Mt 6,21).
Quante persone oggi si perdono perché non amano, non cercano e non desiderano Dio ma altre cose in cui pensano di trovare la vera felicità.
Vi invito dunque a non perdere questa unica, straordinaria e particolare opportunità perché questo evento possa risvegliare in noi la fede in Gesù grazie all’intercessione di sua Madre Maria, la nostra Madonna del Divin pianto!

don Luciano