Domenica 25 Luglio

“AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA”, PER “L´ULTIMA CENA DI GESÙ E LA PASQUA”

Il settimo appuntamento del ciclo 2015/2016 di incontri rivolti a fidanzati, a giovani coppie e a genitori con figli da 0 a 7 anni è in programma per sabato 12 marzo all’Oasi di Santa Maria.

Il ciclo di undici incontri di “Aggiungi un posto a tavola” si propone di offrire un“momento mensile di riposo, dialogo e fraternità per fidanzati, giovani famiglie e genitori con figli di massimo 7 anni”. All’Oasi i partecipanti troveranno “un clima accogliente, il desiderio di condivisione e una tavola imbandita; un giardino, un nido con giochi e fasciatoio, uno spazio per allattare e le baby sitter”.

Il ritrovo è, per questa volta, alle ore 18.00 in Oasi. A seguire, dalle ore 18,30 in poi, l’incontro a tema. “Ci siederemo a tavola – scrivono gli organizzatori dell’incontro - e rivivremo insieme i momenti della cena che ha cambiato la storia del mondo e la vita dei discepoli cristiani. Sarà un incontro insolito con Don Giampiero Alberti che ci racconterà L'ultima cena di Gesù e la Pasqua’. Mangeremo, grazie ai nostri cuochi volontari, ciò che mangiarono i discepoli osservando le tradizioni ebraiche della Pasqua e comprenderemo cosa Gesù ha fatto quella sera. Cercheremo insieme di capire meglio il sacrificio che ogni domenica riviviamo durante la Messa. Questo ci aiuterà a vivere meglio la Pasqua e la Messa a cui prendiamo parte.”


L’Oasi di Santa Maria e il santuario

Don Giampiero Alberti, nato e vissuto a Cernusco sino alla sua ordinazione nel 1972, ha conseguito il dottorato in islamologia, è collaboratore per il settore islam dell’Ufficio Ecumenismo e Dialogo della Diocesi di Milano e del Centro Ambrosiano di Dialogo con le Religioni. È un profondo conoscitore della Terra Santa. Dopo gli attentati di Parigi del gennaio 2015, ha indicato una via italiana all’integrazione con i mussulmani, che può passare anche dall’oratorio e dalla parrocchia. La parola d’ordine è evitare isolamento e ghettizzazione e favorire l’incontro. Ma per farlo occorre conoscenza e formazione. “La via italiana – ha detto don Giampiero - deve essere quella dell’incontro, del lavorare insieme e lavorare insieme sui valori comuni, come ci diceva il cardinale Martini. Le occasioni ci sono: abbiamo la preghiera come valore comune. Abbiamo la carità e l’educazione dei figli che ci accomunano. Quindi lavorare insieme è possibile. La via alternativa all’incontro non è praticabile. Si creano ghetti, si fomentano le tensioni, si giustificano le paure gli uni verso gli altri".

Ci sarà, come sempre, un servizio di babysitter e animatori gratuito per i piccoli, da prenotare entro il giovedì precedente l’incontro (oasi@cernuscoinsieme.it).

Le date dei prossimi incontri di“Aggiungi un posto a tavola” sono riportate nella locandina allegata.

Cernusco sul Naviglio, 7 marzo 2016