Venerdì 1 Marzo

«DETTOFATTO», É L´ORATORIO ESTIVO 2017

Lo slogan di quest’anno “vuole portarci a mettere a tema la Creazione! Sulla scia della ‘Laudato sii’ di Papa Francesco, ci troveremo a guardare alla nostra ‘casa comune’ che è il mondo.”

Oratorio estivo 2016 in Sacer: calcio saponato


«L’Oratorio estivo 2017 si aprirà a tutto il creato e sarà come vivere giorni di bellezza e di contemplazione di tutto ciò che è buono, lasciando che ogni ragazzo e ogni ragazza possano guardare, stupirsi, conoscere, contemplare e benedire. Sarà come stare innanzi all’universo intero e vedere, un poco alla volta, le cose con lo sguardo del Creatore.» Così la FOM (Fondazione Oratori Milanesi) presenta la proposta educativa che caratterizzerà l’oratorio estivo 2017, fatta propria anche dai tre oratori della nostra città.

«Nel racconto della Genesi al primo capitolo, la narrazione dei giorni della creazione ci rivela un mondo ordinato – prosegue la FOM nella presentazione della sua proposta - perché voluto e desiderato pezzo per pezzo, costruito un poco alla volta, in un lavoro creativo che ha determinato una continua “accensione” di realtà, tessuta insieme come in un mosaico, fino alla gioia per aver visto compiere tutte le cose, per aver detto e fatto bene ogni cosa. I giorni dell’Oratorio estivo ripercorreranno le stesse “tappe” della creazione, alla scoperta non solo di che cos’è che fa il mondo, ma del significato profondo che hanno tutte le cose in relazione, di ciò che si dice di esse contemplandole insieme.»


Il titolo dell’oratorio feriale 2017 – ha scritto don David Maria Riboldi, responsabile dei tre oratori cittadini, per Voce Amica di maggio 2017 - «vuole portarci a mettere a tema la Creazione! Ed effettivamente andò proprio così: anzitutto la Parola – detto – e quindi la sua operatività – fatto - . Sulla scia della ‘Laudato sii’ di papa Francesco, ci troveremo a guardare alla nostra ‘casa comune’ che è il mondo, per risentire tutto l’amore che Dio ci ha messo dentro, nel regalarcelo.»

«Nessuna novità», poi aggiunge don David nel presentare il programma di quest’anno dell’oratorio estivo. Infatti, «per quanto riguarda l’organizzazione degli oratori, questo è il primo anno in cui non presento novità. Dopo aver introdotto gli educatori in Sacer, dopo aver aggiunto il mercoledì aperto durante la gita, dopo aver iniziato la collaborazione con Fabula (cooperativa educativa che opera prevalentemente nel campo dell’autismo, ndr), dopo aver avviato un cospicuo numero di collaborazioni con diversi enti scolastici per l’alternanza scuola/lavoro, dopo aver adottato un nuovo sistema informatico (Sansone), quest’anno lo considero più di consolidamento delle scelte operate negli anni scorsi. Fabula ci aiuterà anche sulla formazione animatori, aiutandoci a leggere meglio i disagi dei bambini diversamente abili, per favorirne l’inclusione.»

«Le figure di responsabilità, cui fare riferimento – precisa don David - saranno sempre gli educatori in Sacer, al Paolo VI il seminarista che ci verrà affidato e direttamente i ragazzi al Divin Pianto.»

C’è bisogno di una mano? «Detto fatto! Sapete benissimo – è l’appello che lancia don David - che l'oratorio feriale sta in piedi sulla disponibilità di tanti che regalano il loro tempo e la loro dedizione. C'è bisogno! Tanto! Davvero, se avete un po’ di tempo, non esitate a dire il vostro sì, passando nelle segreterie.» In Sacer si cercano volontari per la cucina, per le pulizie, per il presidio infermieristico, per la segreteria e per il bar. All’oratorio Paolo VI, i volontari sono ben accetti per la segreteria e per il bar.

Presso le segreterie degli oratori cittadini (per giorni ed orari vedere IL FOGLIO pubblicato sulla pagina iniziale di questo stesso sito) ci si può rivolgere per chiedere informazioni e per le iscrizioni, già aperte dal 2 maggio scorso.

Cernusco sul Naviglio, 8 maggio 2017