Domenica 12 Luglio

IN DICEMBRE IL CARDINAL SCOLA SARÀ IN VISITA PASTORALE AL NOSTRO DECANATO

L’incontro avverrà al cine-teatro Don Bosco di Carugate, martedì 13 dicembre. Poi sarà il vicario episcopale di zona a visitare ogni singola parrocchia del decanato: sarà a Cernusco il 26 gennaio.


Foto archivio SIR – Riproduzione riservata


Nella Visita pastorale ai decanati della nostra diocesi, intrapresa negli scorsi mesi dal nostro arcivescovo, cardinale Angelo Scola, ne ha già raggiunti circa la metà. Questa Visita si articola, a differenza delle precedenti, in tre momenti. Nel primo, l’arcivescovo visita ogni singolo decanato in un giorno feriale, alla sera, incontrando i fedeli. Il secondo momento vede la visita del vicario episcopale di zona ad ogni singola parrocchia. Il terzo momento, quello delle conclusioni, è affidato al vicario generale della diocesi.


«La seconda fase – ha spiegato monsignor Mario Delpini, vicario generale della diocesi, in un’intervista pubblicata su www.chiesadimilano.it - è quella che richiede più tempo e più impegno, perché il vicario episcopale di zona, con le modalità che ha concordato con i decani, appunto, della sua zona di pertinenza, esegue una visita capillare, cioè incontra le singole parrocchie. Certo, si tratta di un frammento nella vita di queste ultime, ma l’obiettivo è cogliere quello che vi è, in esse, di più significativo, soprattutto in vista del passo da compiere e delle priorità da perseguire nell’immediato futuro.»


La terza fase è, invece, quella «in cui viene formalizzata un’indicazione di cammino – ha precisato monsignor Delpini - elaborata attraverso il lavoro dei consigli pastorali e dei vari organismi delle comunità. Il vicario generale si fa carico di un testo in cui queste indicazioni vengono formalizzate e incoraggiate dal vescovo».


La visita pastorale «non è un evento isolato – ha aggiunto il vicario generale - perché la sua natura è quella di una verifica, quindi non è un evento, per quanto importante in considerazione della presenza dell’arcivescovo, che si aggiunge alla vita ordinaria, ma è proprio l’occasione per comprendere come stanno andando le cose. Dovrebbe, insomma, raccogliere valutazioni, considerazioni, prospettive su quanto si è vissuto in questi anni. Anche l’assemblea con l’arcivescovo non è un episodio isolato, ma è un’occasione. Di questo e di come si realizza il dialogo tra lui e la gente, il cardinale è molto soddisfatto, perché ha l’impressione che, appunto, ci si confronti, si rifletta su quello che si fa o che non si riesce a fare, si individuino percorsi promettenti per il futuro.»


«La novità di questa Visita – ha concluso monsignor Delpini - rispetto alle altre è che le vie per il futuro non sono dettate dall’arcivescovo, ma sono raccolte dalle consultazioni locali.»

L’incontro dell’arcivescovo con il nostro decanato, che comprende 19 parrocchie (con due Comunità pastorali) su un totale di sei comuni (Bussero, Carugate, Cernusco sul Naviglio, Cassina de’ Pecchi, Pioltello e Segrate), è in programma per martedì 13 dicembre 2016, alle ore 21.00, presso il cine-teatro “Don Boscodi Carugate (via Papa Pio XI, 34).

Il vicario episcopale della nostra zona pastorale, monsignor Piero Cresseri, visiterà personalmente ogni singola parrocchia o comunità pastorale del decanato. Nella nostra comunità pastorale sarà presente giovedì 26 gennaio 2017. Seguirà poi il terzo momento con il vicario generale.

Cernusco sul Naviglio, 24 ottobre 2016