Domenica 12 Luglio

DALL’UNITALSI, INVITO A TEATRO PER “AL VÈDUF ALÈGAR”

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Agorà venerdì 28 ottobre, alle ore 21. L’associazione si prepara poi a festeggiare, domenica 20 novembre, il suo 50° di fondazione.


L’Unitalsi Cernusco in pellegrinaggio a Roma, marzo 2016

L’invito a teatro, per il prossimo fine settimana, questa volta giunge dalla sottosezione dell’Unitalsi di Cernusco, che in questi mesi sta ricordando il suo 50° di fondazione. In scena, al teatro Agorà di via Marcelline – venerdì 28 ottobre, alle ore 21,00 – la commedia brillante in tre atti, in dialetto milanese, “Al véduf alégar” con la compagnia “I Batàcc d’Insàc”. È gradita la prenotazione dei posti, rivolgendosi alla biglietteria del teatro nei giorni di martedì 25, mercoledì 26 e giovedì 27 ottobre, dalle ore 17,30 alle ore 19,00. L’ingresso è a offerta libera.

Domenica 20 novembre l’Unitalsi cittadina festeggerà il suo 50° di fondazione partecipando alla Messa delle ore 9,30 in chiesa prepositurale. Seguirà poi l’assemblea generale, sempre presso il teatro Agorà, e quindi il pranzo al Ristorante “Da Peppino” di Carugate, previa iscrizione presso la sede dell’associazione, al Centro Cardinal Colombo di piazza Matteotti, aperta ogni martedì, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 e dalle ore 21,15 alle ore 23,00.

L’Unitalsi - Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali - è un’organizzazione ecclesiale composta da volontari che assistono e accompagnano gli ammalati, i disabili e i portatori di handicap nei pellegrinaggi a Lourdes e nei vari santuari mariani. L’associazione conta circa 300.000 aderenti in tutta Italia, ripartiti in 19 sezioni regionali, formate complessivamente da 290 sottosezioni diocesane, e 2 delegazioni nella Repubblica di San Marino. I volontari, “barellieri” e “sorelle”, animati da spirito di servizio e motivati dalla carità, accolgono, accompagnano e assistono ammalati, disabili, persone bisognose che si rivolgono a loro.

Nel contesto sociale attuale l’attività dell’Unitalsi non si limita ai pellegrinaggi mariani – Lourdes, Loreto, Fatima e Banneux – ma continua in giornate speciali per gli amici ammalati, condividendo momenti di preghiera, ma anche di convivialità e divertimento, giungendo là dove non bastano le strutture sanitarie e la pubblica amministrazione.

L’Unitalsi Lombarda, per esempio, sviluppa una propria attività nel settore delle strutture protette ed è impegnata in particolare nel progetto di accoglienza dei familiari di chi arriva da lontano per ragioni di carattere sanitario. Non si tratta solo di trovare un alloggio ai parenti durante il periodo di degenza del malato, ma di accompagnare da vicino persone che attraversano un periodo difficile. L’Unitalsi è operativa anche nell’ambito della protezione civile.

In allegato: locandina dello spettacolo

Cernusco sul Naviglio, 24 ottobre 2016