Domenica 12 Luglio

“DIVIN PIANTO”, IN FESTA PER DON RENATO

La Comunità pastorale pregherà per don Renato Corbetta, sacerdote da 45 anni, domenica 26 giugno alla Messa delle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale della Madonna del Divin Pianto.


Don Renato Corbetta durante una celebrazione in chiesa prepositurale (Foto G. Melzi)

Dopo l’«evento musicale» di venerdì 10 giugno con i cori parrocchiali della “Madonna del Divin Pianto che hanno offerto un momento di elevazione spirituale in omaggio di don Renato Corbetta, la comunità pastorale lo festeggerà domenica 26 giugno durante la Messa delle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale di via Dante.

Don Renato Corbetta, nativo di Casatenovo, classe 1947, è stato ordinato sacerdote il 26 giugno 1971 e il suo primo incarico pastorale è stato al Collegio San Carlo di Milano. I successivi incarichi lo hanno portato come vicario alla Parrocchia di San Rocco a Monza e nel 1992 come parroco a San Grato in Bobbiate, dove rimane fino al 1997. Poi è alla chiesa di San Cristoforo lungo il Naviglio a Milano e nel 2009 è nominato vicario parrocchiale a Cernusco, dove risiede alla Parrocchia Madonna del Divin Pianto, diventando il sacerdote di rifermento di questa comunità.

Dio è “pieno di gioia”, una gioia che “nasce dal perdono, dalla vita che risorge, dal figlio che respira di nuovo l’aria di casa”. La gioia “di Gesù Buon Pastore non è una gioia per sé, ma è una gioia per gli altri e con gli altri, la gioia vera dell’amore. Questa è anche la gioia del sacerdote”, ha assicurato il Papa nell’omelia della messa celebrata sul sagrato della Basilica Vaticana, lo scorso 3 giugno, in occasione del Giubileo dei Sacerdoti e dei seminaristi. Il sacerdote, ha spiegato Papa Francesco, “viene trasformato dalla misericordia che gratuitamente dona”. Nella preghiera “scopre la consolazione di Dio e sperimenta che nulla è più forte del suo amore. Per questo è sereno interiormente, ed è felice di essere un canale di misericordia, di avvicinare l’uomo al Cuore di Dio. La tristezza per lui non è normale, ma solo passeggera; la durezza gli è estranea, perché è pastore secondo il Cuore mite di Dio”. Dal Santo Padre è poi venuto il ringraziamento “per il vostro ‘sì’ - e per i tanti ‘sì’ nascosti di tutti i giorni, che solo il Signore conosce - a donare la vita uniti a Gesù: sta qui la sorgente pura della nostra gioia”. È il medesimo ringraziamento che noi rivolgiamo a tutti i sacerdoti della nostra comunità pastorale e, in particolare, in occasione dei suoi 45 anni di Messa, a don Renato.

Cernusco sul Naviglio, 13 giugno 2016