Venerdì 1 Marzo

UNITALSI CERNUSCO, FELICI PER L’INCONTRO CON IL PAPA

Al pellegrinaggio giubilare dell’UNITALSI Lombarda presente anche una rappresentanza della sottosezione di Cernusco che quest’anno festeggia il suo 50° anno di attività.

Con 500 soci, di cui 50 ammalati in carrozzina, gli unitalsiani della Lombardia hanno raggiunto la capitale con 2 treni e 16 pulmini attrezzati. Tra loro anche una trentina di volontari della sottosezione di Cernusco, che ricorda quest’anno il suo 50° anno di attività. Il pellegrinaggio giubilare è iniziato lunedì 14 marzo presso la Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma con il passaggio della Porta Santa e la celebrazione liturgica presieduta dal cardinale Gianfranco Ravasi, originario della Lombardia. Al termine della Messa, ogni presidente delle sottosezioni lombarde ha deposto una rosa bianca sull’altare della Madonna Salus Popoli Romani. Un gesto che compie anche Papa Francesco alla vigilia della partenza e al ritorno di ogni suo viaggio apostolico.


Un gruppo di Unitalsi Cernusco con il cardinale Ravasi

Il pellegrinaggio è poi proseguito martedì mattina con la visita ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina con un percorso apposito. Nei Giardini vaticani, alla Grotta di Lourdes eretta nel cinquantesimo del dogma dell'immacolata, monsignor Maurizio Malvestiti, vescovo di Lodi, ha guidato la preghiera dell'Angelus con una riflessione spirituale. Nel pomeriggio tappa nella Basilica di San Pietro per la Messa presieduta dal cardinale Angelo Comastri e concelebrata dal vescovo di Lodi con gli assistenti Unitalsi lombardi. Infine, il passaggio per la Porta Santa e l'accoglienza orante da parte di monsignor Malvestiti sia nell'atrio della Basilica Vaticana sia all'altare della confessione per la professione di fede e la preghiera per il Papa.


Nella Basilica di San Pietro per la Messa presieduta dal cardinale Comastri

Culmine del pellegrinaggio è stata la mattinata di mercoledì dedicata all’Udienza con Papa Francesco. Pellegrini, volontari e ammalati si sono messi in viaggio molto presto per raggiungere Piazza San Pietro. Il Papa già alle 9,30 ha fatto il suo ingresso in Piazza San Pietro a bordo della sua papamobile per iniziare il giro tra i pellegrini, con le immancabili soste, soprattutto quando gli venivano portati i bambini. Nella sua breve catechesi ha spiegato come i libri 30 e 31 del profeta Geremia siano detti della consolazione perché in essi la misericordia di Dio si presenta con tutta la sua capacità di confortare e aprire il cuore degli afflitti alla speranza.


Un gruppo di Unitalsi Cernusco in Piazza San Pietro in attesa di salutare Papa Francesco

Prima di congedarsi, Papa Francesco ha salutato personalmente tutti i disabili dell’Unitalsi presenti con i loro accompagnatori: un saluto tanto atteso e sperato dai pellegrini.

Per approfondire: “Giubileo della Misericordia - Unitalsi, pellegrini lombardi in carrozzina a Roma. Da Papa Francesco e alla Cappella Sistina”, articolo pubblicato da Avvenire, cliccare qui

Cernusco sul Naviglio, 21 marzo 2016