Giovedì 29 Febbraio

ULTIMO DELL’ANNO IN PREGHIERA

La Comunità pastorale cittadina propone due momenti di preghiera – in chiesa prepositurale e in santuario - per riflettere su quanto accaduto nel corso del 2016 e sugli impegni per il 2017.


Chiesa prepositurale di Santa Maria Assunta

Un anno sta volgendo al termine: un anno di gioie, di dolori, di sofferenze e di lotte. Un anno nel quale il Signore ci ha presi per mano, ha guidato la nostra vita, ha fatto sì che diventasse “storia” di salvezza per noi e per gli altri. Per questo gli rendiamo grazie, gli chiediamo perdono e gli affidiamo ogni giornata e ogni minuto che verranno. L’invito è a far nostre le parole di San Giovanni Paolo II: “Padre nostro che sei nei cieli, accettaci, in questo ultimo giorno dell’anno nel Cristo Gesù, tuo eterno Figlio, e in lui guidaci avanti nel futuro, nel futuro che tu stesso desideri: Dio dell’amore, Dio della verità, Dio della vita!”.

Per l’ultimo giorno dell’anno, la Comunità pastorale cittadina propone due momenti di preghiera come occasione per riflettere su quanto accaduto nel corso del 2016 e sugli impegni per il nuovo anno.

In chiesa prepositurale, come accade per ogni sabato, anche per il 31 dicembre, dalle ore 9,30 alle ore 24,00, in penitenzieria, è offerta la possibilità di sostare in preghiera davanti all’Eucaristia, “davanti all’essenziale, davanti a Colui che è il Signore del tempo e della storia”: “a Lui spetta l’omaggio del tempo, in totale gratuità, come pure l’omaggio di tutto ciò che di più bello esiste nel creato.”

Al Santuario di Santa Maria, sempre sabato 31 dicembre, si rinnova la proposta della veglia di preghiera con lo stile della Comunità di Taizè, con inizio alle ore 21,30, ma la chiesa sarà aperta dalle ore 20,30. Poi ci sarà la possibilità di fermarsi nell’adiacente Oasi di preghiera per aspettare insieme la mezzanotte condividendo il tempo e il cibo.

Cernusco sul Naviglio, 27 dicembre 2016