Giovedì 29 Febbraio

SCOLA: «CHIEDETEVI SEMPRE DOVE È CRISTO NELLA VOSTRA VITA»

La visita pastorale dell’arcivescovo ha fatto tappa nel nostro Decanato. Scola ha raccomandato ai fedeli un impegno consapevole e unitario. Visita volutamente “feriale”, che nasce dalla constatazione della frattura diffusa oggi tra la fede e la vita. Chiaro il fine da raggiungere: «L’educazione al modo di pensare e di sentire di Gesù in ogni momento della vita, anzi, pensare Cristo attraverso tutte le cose»



Cardinale Angelo Scola (Foto archivio SIR – Riproduzione riservata)

«È un Decanato grande - 143 mila abitanti diffusi tra 6 Comuni per un totale di 19 parrocchie - quello di Cernusco sul Naviglio, in cui il cardinale Scola apre la Visita pastorale con l’Assemblea ecclesiale nel gremito Teatro Don Bosco di Carugate.» Inizia così l’articolo pubblicato dal sito web della nostra diocesi, a commento dell’incontro con l’arcivescovo. Poi prosegue: «In Zona pastorale VII, è una realtà vivace e ricca di iniziative, come ben si comprende dal breve filmato che ne illustra la composizione. Nelle prime file siedono una trentina tra sacerdoti e religiosi, ma non mancano il sindaco di Carugate Luca Maggioni e le autorità militari e civili. Accanto all’Arcivescovo, il vicario episcopale di Zona monsignor Piero Cresseri e il decano don Claudio Silva, arciprete di Sant’Andrea in Carugate, che dà il benvenuto.»


«Pensare Cristo attraverso tutte le cose -
Lo scambio della pace, la lettura del brano di Atti 2,42-47 e la preghiera avviano la riflessione del Cardinale che spiega lo scopo generale dell’iniziativa - «si trova nel “Direttorio” che definisce la Visita pastorale un’espressione privilegiata del Vescovo per esercitare la propria responsabilità nel convocare il popolo, nel guidarlo, nell’incoraggiare e nel consolare» - e il suo obiettivo specifico. Visita volutamente “feriale”, che nasce dalla constatazione della frattura diffusa oggi tra la fede e la vita. Chiaro il fine da raggiungere: «L’educazione al modo di pensare e di sentire di Gesù in ogni momento della vita, anzi, come diceva San Massimo il Confessore, pensare Cristo attraverso tutte le cose». Infatti, «o Gesù è nel quotidiano della nostra esistenza o non c’è e, allora, il fossato tra la pratica della fede e la vita si allarga».


L’arcivescovo ha poi risposto a cinque domande:
sulla comunità educante, sull’immigrazione e l’impegno socio-politico, sulla famiglia soggetto di evangelizzazione, sulla pluriformità nell’unità e sulle comunità pastorali.

Per leggere il testo integrale dell’articolo pubblicato sul sito web della diocesi e per visualizzare le foto della serata, cliccare qui

Sull’incontro con l’arcivescovo Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre) ha realizzato uno “speciale” che sarà messo in onda sabato 17 dicembre alle 19,30 e domenica 18 dicembre alle 18,30.

Cernusco sul Naviglio, 14 dicembre 2016