Domenica 12 Luglio

PRESEPI IN CASA E NELLE CHIESE

Dal 25 dicembre sarà aperta la “Mostra dei presepi” al Santuario di Santa Maria: Sono ancora tanti i presepi casalinghi: allestirli non è questione da poco e il risultato è spesso imprevisto.


Foto archivio da: www.presepicernusco.org

Durante le festività natalizie siamo invitati a visitare e contemplare i presepi allestiti nelle chiese parrocchiali cittadine, ma in modo particolare la “Mostra dei presepi” al Santuario di Santa Maria, giunta alla sua ventinovesima edizione. Promossa dalla locale Associazione Amici del Presepio, la mostra sarà aperta dal 25 dicembre all’8 gennaio 2017; nei giorni festivi, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 18; mentre nei giorni feriali solo al pomeriggio, dalle ore 14 alle ore 17.

Il presepio è presente ancora in tante case dei Cernuschesi. Allestire un presepio casalingo non è questione da poco. E il risultato è spesso imprevisto e sconcertante, talvolta non del tutto teologicamente allineato, se pensiamo ai genitori che contrattano con i più piccoli la presenza o meno nel presepio di automobiline, dinosauri, peluche, soldatini o bambole. Ma anche la disposizione strategica dello stesso presepio, dove vanno posizionate statuine, pecorelle e tutto il resto. Ordini diversi si scontrano, spesso senza alcun margine di intesa.


Il risultato è alquanto improbabile come scena sacra. C’è comunque la statuina del pastorello che se la dorme bellamente. O quello della tradizione siciliana, che a staccarsi dal caldo focolare non ci pensa proprio. E poi zampognari che disturbano la quiete pubblica, artigiani di ogni tipo alle prese con prosciutti e caldarroste, altri personaggi strampalati che sembrano usciti direttamente da qualche favola. Non tutti sembrano coinvolti dalla nascita misteriosa accaduta lì accanto, nella capanna. Anzi, se proprio dobbiamo dirla tutta, qualcuno sembra proprio neanche essersene accorto.


Qualche statuina sembra stanca di esserlo, senza un piede o con una gamba tenuta assieme maldestramente con un po’ di scotch. Tutte sono esemplari di quell’umanità sconosciuta che nel volto radioso di un pastore esprime, a nome di ciascuna, la meraviglia per tutta quella grazia, e la consapevolezza di esserne indegno. Nel presepe, grazie a Dio, c’è davvero posto per tutti. Contemplare il presepio è contemplare, in semplicità, lo spettacolo della vita, di tutto ciò che ci accomuna agli altri. Per questo ci piace cercarli, osservarli e ammirarli, invitando i nostri lettori a fare altrettanto.

In allegato, la locandina della “Mostra dei presepi 2016”

Cernusco sul Naviglio, 19 dicembre 2016