Venerdì 1 Marzo

DAL BILANCIO DELLA CARITAS CITTADINA EMERGE LA GENEROSITÀ DEI CERNUSCHESI

La Caritas cittadina e l’Associazione “Farsi prossimo Cernusco” hanno reso noto i propri rendiconti 2015. “Un grazie a tutte le persone che ci hanno aiutato”

Il “Bilancio 2015” della Caritas cittadina è composto da poche ma quanto mai significative voci. Dal lato delle entrate, al riporto saldo 2014 di 15.560 euro si sono aggiunte le offerte derivanti dalla raccolte domenicali nelle chiese cittadine (17.446 euro), un contributo dalla Caritas Ambrosiana (1.000) e le donazioni (7.030). Sul fronte delle uscite, si rilevano i versamenti a Anffas per il progetto “Nessuno escluso” (2.000) al Fondo Famiglia lavoro della Diocesi (2.000), alla Caritas Ambrosiana per le emergenze “Nepal” (2.000) e “Siria” (5.000), all’associazione “Farsi Prossimo Cernusco” (15.500), alla “San Vincenzo Cernusco” (1.500), oltre a spese bancarie per (205). Il saldo derivante dalla differenza tra entrate e uscite è quindi di euro 12.831.


Mensa Caritas (Foto archivio SIR – Riproduzione riservata)

A sua volta l’Associazione “Farsi prossimo Cernusco” ha diffuso il proprio “Rendiconto finanziario 2015” che registra entrate per 43.908 euro e uscite per 45.504 euro, con un saldo negativo quindi di 1.596 euro, che detratto dalla disponibilità iniziale 2015 di euro 11.663 porta ad saldo finale di euro 10.067, accantonato per euro 5.000 per il “Progetto lavoro” ed euro 5.000 per il Fondo morosità affitti” (in base a quanto previsto dal protocollo d’intesa firmato con il Comune).

Le voci di entrata più significative del rendiconto riguardano il già citato contributo dalla Caritas Cittadina (15.500 euro), le donazioni (6.450), i rimborsi prestiti (7.039), le offerte dalla cassette poste nelle chiese cittadine (11.839), oltre ad altre voci (3.080). Mentre le uscite sono state destinate al sostegno di “Insieme a Tavola” (8.904), all’acquisto di pacchi alimentari (3.050), al sostegno di persone in situazione di povertà (sostegno reddito, pagamento bollette, acquisto farmaci: 11.012), al “Progetto lavoro” (5.098), all’housing sociale (pagamento canoni affitto, depositi cauzionali: 11.325), all’housing accoglienza profughi (2.644), oltre ad altre spese (3.471).

A sostegno della popolazione Ucraina, duramente colpita dal conflitto in atto, sono state raccolte offerte per euro 4.184, che saranno utilizzati dalla Caritas Ambrosiana per continuare i progetti attivi in quei territori. La raccolta è stata effettuata, secondo le indicazioni date da Papa Francesco, domenica 24 aprile.

«Ringraziamo di cuore tutti i volontari, soci e non soci – ha scritto Roberto Mondonico, presidente di “Farsi prossimo Cernusco” su Voce Amica di maggio 2016 - che operano per conto dell’associazione nelle varie atti­vità, centri di ascolto, “Insieme a tavola”, housing sociale e progetto lavoro. Senza il loro contributo il raggiungimento delle fina­lità per cui è sorta l’associazione non sa­rebbe possibile: sensibilizzare, educare, coinvolgere l’intera comunità nell’eserci­zio della carità in uno stile di comunio­ne, collaborazione e corresponsabilità, oltre logicamente all’aiuto morale e ma­teriale alle famiglie in difficoltà. Un grazie anche a tutte le persone che ci hanno aiutato con le offerte sia nelle cassette delle parrocchie sia con elar­gizioni.»

Cernusco sul Naviglio, 16 maggio 2016