Venerdì 1 Marzo

NEGLI ORATORI È GIÀ TEMPO DI GIUBILEO

La pastorale giovanile della nostra Comunità ha già in calendario due viaggi a Roma: con i giovani per l’apertura della Porta Santa e con gli adolescenti per l’Ado&Vado di fine anno.

Per adolescenti e giovani dei tre oratori cittadini è già tempo di Giubileo. Infatti ai giovani è stato proposto di partecipare alla cerimonia di apertura della Porta Santa della Basilica di san Pietro in Vaticano, prevista per il prossimo 8 dicembre. Il programma prevede una “tre giorni” dal 6 all’8 dicembre, con partenza a mezzogiorno della domenica e rientro nella serata della festa dell’Immacolata, da vivere in modo sobrio, viaggiando a bordo dei pulmini solitamente usati in oratorio e pernottando nel Camping Village sulla via Aurelia. Giunti a Roma, ha scritto don David, responsabile dell’Unità pastorale giovanile, “vivremo un particolare momento di riflessione in preparazione all’apertura della Porta Santa, lunedì 7 dicembre, presso il Pontificio Seminario Lombardo.”


La Basilica di San Pietro (18 ottobre 2015 / Foto Siciliani-Gennari/SIR)

L’«Ado&Vado», appuntamento fine anno per gli adolescenti, farà tappa a Roma, da domenica 27 dicembre a mercoledì 30 dicembre. I trasferimenti saranno in pullman ed il pernottamento all’Hotel Divino Amore – Casa del Pellegrino - alle porte di Roma. Iscrizioni in segreteria Sacer , per gli adolescenti nati dal 1997 al 2001, entro domenica 22 novembre. Il programma prevede, per il primo giorno, la visita del centro storico di Arezzo, la Messa al Santuario Santa Maria delle Grazie di Arezzo, per venerare la “Madonna della Misericordia”. La mattinata di lunedì 28 dicembre sarà dedicata alla “Misericordia nell’arte: itinerario tra le opere di Caravaggio”; mentre il pomeriggio all’incontro con la Comunità “Nuovi orizzonti”. La visita al Santuario della Divina Misericordia, in San Pietro in Sassia, aprirà il terzo giorno; nel pomeriggio visita agli scavi di San Pietro, alla Cappella Sistina e alla cupola di San Pietro, con Messa alla Cattedra di San Pietro. Nell’ultimo giorno, partenza per Frosinone, con probabile incontro con Chiara Amirante, fondatrice e prima presidente della “Comunità Nuovi Orizzonti”, che nei primi anni ’90 ha iniziato ad incontrare alla Stazione Termini di Roma il “popolo della notte”: ragazzi con problemi di tossicodipendenza, alcolismo, prostituzione, AIDS, carcere. Quindi, nel pomeriggio, partenza per il rientro a Cernusco.

Cernusco sul Naviglio, 16 novembre 2015