Venerdì 1 Marzo

“AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA”, CON “AMORIS LAETITIA”

Riprendono – con sabato 14 ottobre - gli appuntamenti mensili di "Aggiungi un posto a tavola” dedicati a fidanzati, giovani famiglie e genitori con figli di massimo 7 anni.


Oasi di preghiera di Santa Maria

Con sabato 14 ottobre riprendono gli incontri mensili di “Aggiungi un posto a tavola”, momento di riposo, dialogo e fraternità per fidanzati, giovani famiglie, genitori con figli di massimo 7 anni.

Quest’anno partendo da una citazione di Papa Francesco – “Nella vita matrimoniale si litiga, a volte ‘volano i piatti’, ma vi do un consiglio: mai finire la giornata senza fare la pace” – i promotori dell’iniziativa propongono una serie di incontri orientati a “imparare a non farsi male … oppure a prendere bene la mira!”

Gli incontri saranno, come sempre, un’occasione di confronto per le coppie mentre i bambini gioche­ranno in giardino o nella ‘sala giochi’. I più piccoli potranno restare con i genitori o nel nido. È previsto un “Pigiama e Parti”, weekend per famiglie alla Pensione cernuschese Madonna del Lares di Bolbeno (TN), dall’11 al 14 gennaio, e, a conclusione del ciclo di appuntamenti, una gita (20 maggio) e una pizzata (10 giugno).

Il primo incontro, sabato 14 ottobre, all’Oasi di preghiera di Santa Maria, lungo il naviglio Martesana, ha come tema “Amoris Laetitia di Papa Francesco, il quadro generale”. Si comincia alle ore 17 con merenda e mezzora dopo avrà inizio l’incontro sull’argomento prescelto. A conclusione della serata, alle ore 19.30 la cena condivisa.

“L’Amoris Laetitia è scaturita da una doppia consultazione della base attraverso i questionari e una duplice assise sinodale: è voce di popolo e voce di Chiesa. Si è trattato quindi di un lungo e articolato processo fatto di ‘ascolto, confronto, sguardo su Cristo’ , che ha aperto nella pastorale familiare orizzonti nuovi e sconfinati”. Ora “occorre restituire a queste pagine, che hanno messo in moto un fiume di grazia, la carne della nostra comunità”: è quanto ha recentemente dichiarato don Paolo Gentili, direttore Ufficio nazionale per la pastorale familiare della Cei. “In più occasioni – ha aggiunto don Gentili – abbiamo dedicato molta attenzione alle situazioni problematiche che vivono le famiglie di oggi, piuttosto che mostrare il fiume di grazia che il Vangelo irradia su ogni uomo e donna che si amano”. Pertanto, per don Gentili, occorre “ritrovare la gioia del Vangelo come perno della bellezza del sacramento del matrimonio e via di felicità per le famiglie di oggi; paradigma della vita familiare il Vangelo delle beatitudini”. Icona di felicità “lo stile del samaritano da riprodursi reciprocamente all’interno della coppia e in famiglia, dissipando la paura di amare che paralizza molti uomini e donne di oggi”.

Ecco le date dei successivi incontri: 11 novembre e 16 dicembre 2017; 11-14 gennaio (weekend a Bolbeno), 10 febbraio, 10 marzo, 7 aprile, 5 maggio, 20 maggio (in gita) e 10 giugno 2018 (pizzata).

Segue la locandina dell’iniziativa:

Cernusco sul Naviglio, 11 ottobre 2017