Venerdì 1 Marzo

«SONO FELICE DI SERVIRE IL SIGNORE “PER SEMPRE”»

Dallo scorso settembre, la “Casa delle Suore Marcelline” ha una nuova madre superiora, suor Anna Deliso, che ha sostituito, dopo undici anni di permanenza nell’incarico, suor Maria Teresa Gualandris.


Suor Anna Deliso

La presenza delle Suore Marcelline fa parte della storia di Cernusco. Il “collegio” è una realtà quasi famigliare per i suoi abitanti per la sua grande e importante valenza educativa ma soprattutto religiosa. Nel mese di settembre in questo istituto è arrivata la nuova madre superiora, suor Anna Deliso, che ha sostituito suor Maria Teresa Gualandris dopo ben undici anni di amore e straordinaria dedizione alle sue care consorelle. L’abbiamo incontrata per conoscerla e le abbiamo rivolto alcune domande alle quali è stata felice di rispondere.

Chi è la Superiora delle suore Marcelline? Ci racconti un po’ del suo passato e dei suoi progetti.
Sono suor Anna Deliso, felice da sempre di essere stata scelta dal Signore nella casa delle Suore Marcelline. Mi sono dedicata con grandissima passione all’attività educativa: per ben quarant’anni! Il Signore poi mi ha chiamata ad un servizio parrocchiale che mi ha aperta al mondo della sofferenza, presso le famiglie, con persone malate e anziane!

Cosa le ha fatto accettare questo nuovo incarico e come si trova nella sua nuova comunità?
Questo nuovo incarico l’ho accettato perché me l’ha proposto Dio! Sono felice di servire il Signore attraverso la consolazione alle sorelle malate e anziane! In questa comunità mi trovo molto bene, perché amo profondamente le mie sorelle! Soprattutto io mi sento molto amata da tutte loro!

Cosa l’ha spinta sulla strada del servizio e della consacrazione al Signore?
Nella vita ad un certo punto ho capito che volevo essere felice e per questo c’era bisogno di una scelta radicale, così ho deciso di fare qualcosa di bello per Dio e questa scelta l’ho fatta “per sempre”!

Cosa spera di ricevere e cosa si aspetta da questa nuova esperienza?
Ogni giorno ricevo dalle mie sorelle tutto il loro amore attraverso i loro occhi, gli sguardi, le parole, la loro benevolenza, ma soprattutto attraverso la loro costante preghiera. Questa è l’esperienza più piena e sovrabbondante di dono che Dio mi offre!

Cosa chiede alla Madonna del Divin Pianto per la sua comunità e per la città di Cernusco che è molto affezionata alle suore Marcelline, da sempre presenza viva e ricchezza preziosa nella nostra vita?
A Maria, che abita in questa sua casa, chiedo ogni giorno la grazia della carezza del suo sguardo sulle suore, sulle persone che quotidianamente vedo pregare al santuario e la ringrazio sempre perché è qui, lei vive in mezzo a noi e ci benedice, e raduna tutte le famiglie di Cernusco sotto il suo manto protettivo e santo!

Cosa rappresentano nella sua vita religiosa le parole dette dalla Madonna a suor Elisabetta?
Le parole della Madonna a suor Elisabetta sono per me un forte invito ed impegno alla preghiera, alla coerenza di vita: spero tanto di riuscire ad asciugare le lacrime del Bambino Gesù nella ricerca di lui nelle mie sorelle, nei loro bisogni fisici e spirituali.

E infine un ricordo alla superiora suor Maria Teresa
Sono molto grata a suor Maria Teresa per il bellissimo lavoro svolto con le suore, per la sua capacità di donare pace e serenità a tutte! Per lei ringrazio e lodo il Signore Gesù ogni giorno!

a cura di Lia Meregalli
Redazione “Voce Amica”

Cernusco sul Naviglio, 16 gennaio 2017