Ultime notizie :

CORO PER LA PACE - Serata di canti dell´antica tradizione slava dedicati alla Vergine Maria   

MAGGIO, MESE MARIANO   

Iscrizione online all’Oratorio Estivo   

QUARESIMA 2022   

X Giornata Mondiale delle Famiglie   

Bolbeno, a settembre la “due giorni” con Don Angelo    

È il Signore che sta passando: chi l’accoglie fa miracoli   

SANTUARIO, RIMOSSI QUASI TUTTI I LEGNAMI DELLA COPERTURA   

“È UNA VERA MERAVIGLIA!”: DUE GIORNI A BOLBENO CON DON ANGELO   

Pastorale Samaritana: “Tu mi aiuti e Dio ti aiuterà”   

Lavori al Santuario, riprogettate le capriate del tetto    

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA... ISCRIZIONI APERTE!   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA... ISCRIZIONI APERTE!   

Ora et Labora - Anche quest’anno in Oasi l’incontro dedicato a quanti nella Comunità pastorale svolgono un servizio per la coppia.    

“QUANDO UNO HA PAURA, INVECE CHE FARE IL SINDACO È MEGLIO CHE FACCIA UN ALTRO MESTIERE”   

PROGETTI SPECIALI PER IL CENTRO SANT’AMBROGIO   

Don Luciano, Luglio. La vacanza può diventare occasione gioiosa di trasmissione della fede   

DON LUCIANO. GIUGNO: "Preghiamo per le vocazioni sacerdotali e religiose"   

DON LUCIANO. MAGGIO, A MARIA CONSACRIAMO L’AVVENIRE DELL’INTERA FAMIGLIA UMANA   

Cernusco Soccorre: raccolta fondi per i profughi ucraini a Cernusco sul Naviglio   

“Santa Maria”, patrimonio di tutti   

Domenica 15 maggio 2022 - IV Settimana di Pasqua   

VI Domenica dopo l´Epifania   

III Domenica dopo l´Epifania   

DOMENICA DELL´INCARNAZIONE   

Giovedì 11 Agosto

CENTRI CULTURALI CATTOLICI, «GENTE CHE SPERA»

Rispondendo all’invito dell’Arcivescovo a non disperare di fronte alla complessità del momento, un’iniziativa online che raccoglie sette appuntamenti gratuiti, uno per ogni Zona pastorale

Quante scelte si compiono quotidianamente nel nostro piccolo. Dalle più banali a quelle più complesse, la vita delle persone è fatta di tanti piccoli istanti decisivi. Nessuno può sfuggirne e, spesso, sono proprio le scelte fatte a definire una vita. L’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, in un’intervista al quotidiano La Repubblica, ha affrontato proprio questo dilemma, quanto mai sensibile in tempo di pandemia dove le azioni di un singolo si ripercuotono più che mai sulla collettività. In un passaggio l’Arcivescovo ha provocato i fedeli con parole chiare: «Tutti sono di fronte a una scelta: essere gente che spera o che dispera. I cristiani più degli altri debbono essere gente che spera». Un appello chiaro, una scelta di posizione a cui tutti i cristiani sono chiamati. La speranza non è quindi solo un sentimento astratto, ma è una decisione della ragione.

A partire da questa considerazione i Centri Culturali Cattolici della Diocesi di Milano hanno organizzato l’iniziativa “Gente che spera”. 7 incontri gratuiti e online, uno per ogni zona pastorale, che si svolgeranno in varie serate dal 23 aprile al 18 maggio. Secondo monsignor Luca Bressan (Vicario Episcopale per la cultura, la carità, la missione e l’azione sociale) lo spirito che anima gli incontri è quello dell’annuncio di una rinascita. Non un ritorno alla vita di sempre, ma l’ambizione – sin da ora – di costruire una nuova umanità facendo tesoro delle difficoltà della malattia e della scoperta della fragilità umana.

«Il senso profondo di questa attività è anche quello di ritornare protagonisti, di ritornare insieme – pur nella distanza – per poter respirare a pieni polmoni una vita che vuole ripartire. Allo stesso tempo però non dobbiamo spegnere il pensiero, ma chiederci che cosa abbiamo imparato da questo tempo. Riscopriremo la bellezza di trovarci, di accoglierci, e di vivere tutte le forme di comunione che lo stare insieme ci permette».

Attraverso i testimoni chiamati a condividere con il pubblico la loro esperienza, “Gente che spera” vuole cercare un senso alla fatica che stiamo vivendo in questi momenti di attesa. Ci saranno interventi di uomini e donne di spirito: le monache dell’ordine Romite Ambrosiane; monsignor Paolo Bizzeti, Vicario apostolico dell’Anatolia; monsignor Eros Monti il direttore di Villa Cagnola. Ma anche di importanti personalità del mondo laico: medici che racconteranno la “prima linea” della lotta alla pandemia; scrittrici, artisti, fotografi e poeti per trovare nuovi linguaggi e chiavi di lettura arricchenti.

Don Gianluca Bernardini, responsabile del coordinamento dei Centri culturali cattolici della Diocesi fa suo lo slogan dell’iniziativa: «Abbiamo bisogno di alzare lo sguardo, abbiamo bisogno di riscaldare il cuore, abbiamo bisogno ora più che mai di gente che spera». Continua: «E noi crediamo che per queste persone servano, ogni tanto, anche dei momenti che diano motivazione e coraggio a questa speranza. Credo che i volontari dei Centri culturali siano riusciti a confezionare un calendario di incontri di tutto rispetto. C’è stata una grande e bella collaborazione anche tra diverse zone che ci ha permesso di “osare” con ospiti di alto calibro. Certo, ancora non possiamo fare questi incontri in presenza, ma crediamo che il web non sia solo un limite, ma, al contrario, un’occasione per arrivare anche a chi è più distante».

I Centri culturali continuano quindi nella loro missione, mai interrotta anche durante il lockdown, per mantenere alta l’attenzione, ed essere come un faro nella notte per elevare lo spirito.

Incontri dei Centri Culturali Cattolici della Diocesi di Milano

ZONA I – 28 aprile – ore 21
Gente che spera perché ha visto e udito
Intervengono: Amedeo Capetti – Medico dell’ospedale Sacco; don Jacques Du Plouy –
Parroco San Carlo alla Ca’ Granda; Andrea Tornielli – Direttore editoriale del Dicastero per la
comunicazione della Santa Sede. Modera Monica Mondo – Autrice e conduttrice di TV 2000.
Diretta sul canale YouTube del Centro Mounier.
Info: segreteria@centriculturali.org

ZONA II – 5 maggio – ore 21
Custodi e testimoni della speranza
Intervengono: una monaca dell’ordine Romite Ambrosiane; Paolo Bonfanti – Infettivologo
dell’ospedale S. Gerardo di Monza; mons. Eros Monti, Direttore di Villa Cagnola;
Annalisa Bottino presenta il libro “Tutto è un dono. Storia di Luigi”. Modera Enrico Castelli.
Diretta sui canali YouTube dei centri culturali Don Milani, Massimiliano Kolbe, Tommaso Moro
e di Fiera di San Pancrazio, Villa Cagnola.
Info: cctmg@libero.it

ZONA III -30 aprile – ore 21
Gente che spera
Testimonianze di Omar Tavola – Presidente del C.C.I Giovanni Paolo I e Germana Marini –
Poetessa e scrittrice. Modera don Alessandro Bonura. Intermezzi musicali: Fatyh Murat Belli.
Diretta Zoom.
Info e accrediti: ccigpi.odv.presidente@gmail.com

ZONA IV – 18 maggio – ore 21
Fratelli tutti: verso un mondo più giusto e solidale anche in economia
Intervengono Eugenia Montagnini – Docente Università Cattolica; Del Bo Jean Marie – Vice
Direttore il Sole 24 Ore.
Diretta: www.rcbradio.it
Info: marcomoschetti@yahoo.it

ZONA V – 12 maggio – ore 21
Camminiamo nella speranza
Dialogo con mons. Paolo Bizzeti – Vicario apostolico dell’Anatolia; Stefano Zamagni – Economista
e Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Modera Bruno Rorato.
Diretta sul canale YouTube del Centro Culturale Luigi Padovese.
Info: eventicclp@gmail.com

ZONA VI – 23 aprile – ore 21
San Giuseppe, un padre – Percorso attraverso immagini e parole di papa Francesco
L’attrice Arianna Scommegna legge Jan Dobraczyn´ski e Charles Péguy.
Interviene Giuseppe Frangi – esperto d’arte.
Diretta sul canale YouTube del Centro Culturale Marcello Candia.
Info: mario@gargantini.net

ZONA VII – 4 maggio – ore 21
La dimora dello sguardo
Incontro con il fotografo Giovanni Chiaramonte
In diretta streaming su www.zonanordmilano.it
Info: piercomelli@alice.it

da ChiesaDiMilano