Ultime notizie :

MESSAGGIO DI CHARIS IN PREPARAZIONE ALLA PENTECOSTE 2020   

LA RISURREZIONE … LA VITA CONTINUA LA SUA PRIMAVERA   

LA RISURREZIONE È LA VOCAZIONE DELL’UOMO    

Mons. Biraghi e la fede in tempo di epidemia   

ESERCIZI SPIRITUALI QUOTIDIANI ON LINE   

LA SANTA MESSA CON CONCORSO DI POPOLO A CERNUSCO. NUMERI E CONSIDERAZIONI   

DA DON ANDREA CITTERIO L’INVITO A RISPONDERE ALL’APPELLO DI “OPERAZIONE MATO GROSSO”: SERVONO ALIMENTARI !   

A PROPOSITO DI… ORATORIO ESTIVO 2020    

CARO SERGIO, DON CARLO TRADATI È RITORNATO OPERAIO...    

ACCOMPAGNIAMO I NOSTRI FRATELLI DEFUNTI. AGGIORNAMENTO AL 16 MAGGIO   

EVANGELIZZARE CON LA LEGGEREZZA DELLO SPIRITO   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

OSPEDALE UBOLDO: RACCOLTA FONDI PER DUE NUOVI POSTAZIONI IN TERAPIA INTENSIVA   

CORONAVIRUS: VENTI I CASI A CERNUSCO, OGGI IL PRIMO DECESSO   

SAN SEBASTIANO. FESTA DELLA POLIZIA LOCALE, OCCASIONE PER CONOSCERE LA LORO ATTIVITA’   

DON LUCIANO: GIUGNO “AD MULTOS ANNOS!”   

“IO SONO LA LUCE DEL MONDO”. LA PRESENZA DI GESU’ ILLUMINA I NOSTRI CUORI   

S. ROSARIO MESE DI MAGGIO, NEI CORTILI TUTTE LE SERE ALLE 20.30   

DON LUCIANO: LA SPERANZA NON È LA STESSA COSA DELL’OTTIMISMO   

“DIO AIUTI I GOVERNANTI, SIANO UNITI NEI MOMENTI DI CRISI PER IL BENE DEI POPOLI”   

EMERGENZA CORONAVIRUS, LE COMUNICAZIONI DAL COMUNE   

V Domenica dopo l´Epifania   

Presentazione del Signore   

S. Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe   

Giovedì 4 Giugno

DON ANDREA LUPI: "Sì, ne siamo certi, Cristo è davvero risorto!".

Anche questa Domenica 19 Aprile 2020, "in Albis", don Andrea non ha mancato di far sentire la sua voce attraverso “il campanile" di San Giuseppe Lavoratore.

Ecco le sue parole:

Carissimi parrocchiani, abbiamo celebrato da una settimana la Pasqua e la liturgia della Parola odierna ci riporta al giorno di Pasqua presentandoci ancora la prima "apparizione" del Risorto. Risuoni, quindi, nel nostro cuore il canto della gioia pasquale ed urliamo a noi stessi ed al mondo intero: "Sì, ne siamo certi, Cristo è davvero risorto!".
Questa certezza per noi scaturisce dalla fede che ci invita a credere senza vedere ed entrare così nella beatitudine pasquale dei "beati coloro che pur non avendo visto crederanno".

Purtroppo in questa Domenica – detta anche “della Divina Misericordia” – l’inquietudine per il presente, la paura per l’avvenire, la compassione, la sofferenza e per alcuni la morte sono ancora nostre compagne di vita.
Proprio come per i discepoli, anche le nostre porte sono sprangate e noi siamo confinati.
Carissimi, non siamo tristi: Cristo è veramente risorto! Siamo chiusi in casa? Anche gli apostoli lo erano, e Gesù risorto sarà nelle nostre case come lo fu nella loro, per annunciare a loro come a noi: «Pace a voi»!
Il Risorto è più forte delle nostre paure e delle nostre chiusure. Riesce ad entrare nei cuori.
Ritroviamo in Lui il vero fondamento della nostra vita, della nostra fede e della nostra speranza. Anche dentro le nostre ‘porte chiuse’, Lui viene ad incontrarci e a dirci che sta condividendo le nostre fatiche; e ci mostra i segni delle ferite per la sofferenza che ha vissuto per noi.

Ave Maria…

Un caro ricordo nella preghiera per tutti voi in particolare gli ammalti, le persone sole e chi è rimasto nel dolore per la perdita di una persona cara.

Buona domenica e buon pranzo

don Andrea Lupi