Domenica 12 Luglio

7 FEBBRAIO, FESTA DI SANT´AGATA

“Eccoci ancora una volta a festeggiare la ‘protettrice’ delle donne: Sant’Agata”, scrivono “Le donne di sant’Agata”, organizzatrici della festa dedicata alla patrona del gentil sesso, nel loro invito. E aggiungono: “un altro anno è passato e per la ventisettesima volta (ormai a tanto è arrivato il numero!) ci prepariamo a incontrarci per vivere in allegria una serata diversa dalle altre, con sorprese, canto, risate e tanti tanti tanti premi. Dopo la Messa delle ore 18,30 nella chiesa di Santa Maria Assunta (Piazza Conciliazione), ci troveremo, come al solito, presso il ristorante ‘da Peppino’ a Carugate, venerdì 7 febbraio.”

“Ci saranno anche i nostri sacerdoti, che non sono mai mancati a questo appuntamento. Vi potete iscrivere presso le tre segreterie parrocchiali oppure telefonando direttamente a Tiziana 339.7763997; oppure Vittoria 02.9245136 o Giovanna 368.7822713. Siamo sicure della vostra presenza, graditissima. Vi aspettiamo!”: così concludono il loro invito “Le donne di Sant’Agata”.

Il clima di questa festa ben emerge dal commento di una partecipante alla serata degli scorsi anni: “È sempre tanta la gioia con cui ogni anno le donne della Comunità pastora­le Famiglia di Nazaret si ritrovano per l’attesissima festa di Sant’Agata. E’ un appuntamento immancabile per molte di noi, giovani e meno.” “Il programma della serata pur essendo quasi sem­pre lo stesso è tuttavia molto piacevole” e poi “ogni anno l’atmosfera è sempre più sim­patica, accogliente e carica di divertimento e con qualche ‘fuori programma’.”

“Le registe della festa sono sempre insu­perabili ad organizzare (il momento) che rende la serata anche ‘be­nefica’. Non va dimenticato – prosegue il commento - nel contesto della festa anche Peppino, che ogni anno ci de­lizia con i suoi gustosi piatti e la sua tradizionale ospitalità; infatti è sempre un banchetto che facilita lo scambio di esperienze, di emozioni e di affetto e che rende l’atmosfera piacevole e serena.”

“E’ la festa delle donne della Comunità – aggiunge una partecipante alla Festa di Sant’Agata 2018 - di tante donne che per tutto l’anno donano con generosità e affetto tanto del loro tempo a servizio degli altri secondo le proprie capacità e competenze.” Una festa con l’immancabile elezione delle Miss: “e così ecco Miss son nuova, Miss sempre pre­sente, Miss son del Paolo VI, Miss so arrivare al do di petto, Miss so pettinare, Miss so contar dopo gli ottanta, tutte premiate con tanta simpatia e cor­dialità dal mitico don Renato che con brillante iro­nia ci regala sempre momenti divertenti.” Serata che si conclude poi con la consegna a ciascuna partecipante della “tradizionale primula, sim­bolo della primavera alle porte” che accompagna verso “casa in attesa ...del prossimo anno!”

Cernusco sul Naviglio, 26 Gennaio 2020