Domenica 24 Settembre

AVVENTO, le proposte

Avvento 2022 - Le proposte della nostra comunità pastorale “Famiglia di Nazaret”

Avvento, tempo di Cristo: la duplice venuta La spiritualità dell’Avvento fa riferimento alla duplice venuta di Cristo: la venuta del Cristo Glorioso alla fine dei tempi per instaurare il Regno di Dio in pienezza e la venuta nella carne del Figlio di Dio con la celebrazione del Natale. Il cristiano vive in questo tempo la dimensione dell’attesa vigilante, impegnata.
La Parola di Dio è un invito a rivivere l’esperienza dei giusti che attendevano il Messia: la certezza della venuta di Cristo nella carne ci spinge a rinnovare l’attesa dell’ultima apparizione gloriosa del Signore in cui tutte le promesse messianiche avranno totale compimento.
Così l’Avvento è una intensa celebrazione della lunga attesa della Storia della Salvezza che ci suggerisce la lettura della nostra storia personale come presenza e attesa del Cristo che viene nella nostra vita. Vivere l’Avvento è riscoprire la centralità di Gesù Cristo nella Storia della Salvezza. Egli, il Messia, il Liberatore, il Salvatore, l’Atteso delle nazioni, l’Annunciato dai profeti… è la persona centrale, la chiave di volta della nostra Storia di Salvezza.
Avvento, tempo dello Spirito: il precursore e i precursori L’Avvento è il tempo dello Spirito Santo che è il vero Precursore di Cristo, colui che ha preparato il cuore di Maria e dei suoi amici ad accogliere Cristo; colui che prepara il cuore di ciascuno di noi all’accoglienza festosa del Signore. Egli ha parlato per mezzo dei profeti, ha suscitato l’azione penitenziale di Giovanni Battista, ha ricoperto della sua ombra la Vergine Maria generando in lei il Verbo eterno… Oggi, è nello Spirito Santo che la Chiesa, come Sposa, pronuncia il suo “Vieni, Signore”.

Avvento, tempo di Maria: la Vergine dell’attesa L’Avvento è tempo mariano per eccellenza, più dei mesi di maggio e ottobre. In questo tempo di grazia scopriamo la figura di Maria: È la “piena di grazia”, la “benedetta fra le donne”, la “vergine”, la “sposa di Giuseppe”, la “serva del Signore”. È la “donna nuova”, la “nuova Eva” che ristabilisce e ricapitola nel disegno di Dio, per l’obbedienza della fede, il mistero della salvezza. È la “figlia di Sion” che rappresenta l’antico e il nuovo Israele. È la “vergine del si”, la “vergine feconda”. È la “vergine dell’ascolto” e “dell’accoglimento”. È la vergine dell’attesa, la Madre del Verbo Incarnato che rende possibile l’ingresso di Dio nel mondo e nella storia dell’umanità affinché essa diventi storia di salvezza e di amore.

Avvento, tempo della Chiesa missionaria e pellegrina Nell’Avvento la Chiesa vive alcune dimensioni interiori: l’attesa, la speranza, la preghiera per la salvezza universale, la penitenza. Il rischio di sciupare il dono dell’Avvento purtroppo esiste. Preparandoci alla festa del Natale, noi siamo invitati a guardare ai “giusti” dell’Antico Testamento che hanno atteso la prima venuta del Messia, leggiamo gli oracoli dei loro profeti, cantiamo i salmi e diciamo le preghiere che essi hanno detto e cantato. Ma noi non facciamo tutto questo mettendoci al loro posto e facendo come se il Messia non fosse venuto ancora, per meglio apprezzare il dono della salvezza che ci ha portato.

No, l’Avvento per noi è un tempo reale! Noi possiamo dire con tutta la verità la preghiera dei giusti dell’Antico Testamento e attendere il compimento delle profezie, perché queste non si sono ancora completamente realizzate: lo saranno con la seconda venuta del Signore. E noi dobbiamo attendere e preparare questa seconda venuta. La spiritualità dell’Avvento è impegnativa; è uno sforzo fatto dalla Comunità per ricuperare la coscienza di essere Chiesa per il mondo, fonte di speranza e di gioia; ma anche di essere Chiesa per Cristo, Sposa vigilante nella preghiera ed esultante nella lode del Signore che è venuto nella storia, che viene nella nostra vita, che verrà alla fine dei tempi. E noi lo aspettiamo, con amore, con gioia, con impegno!
Don Andrea Lupi

Avvento di Carità Anche quest’anno ogni Domenica di Avvento invitiamo tutta la Comunità a compiere un gesto di carità a sostegno dei poveri della nostra città, attraverso la Bottega della Solidarietà. Raccoglieremo in fondo alle chiese, i seguenti alimenti: 13/11 Merendine, 20/11 Tonno in scatola, 27/11 Latte, 4/12 Grissini, 11/12 Sapone liquido in dosatori, 18/11 Succhi di frutta. 

Kaire delle 20.32
Al «Kaire delle 20.32» una preghiera per la pace Ogni sera dal 12 novembre al 23 dicembre torna l’appuntamento serale di tre minuti con l’Arcivescovo presso alcune famiglie e in alcuni luoghi significativi (come la cappella di un ospedale e di un istituto penitenziario) in collegamento con Chiesadimilano.it, YouTube, i social diocesani, Radio Marconi e, alle 23.30, Telenova [più info]

Visita Natalizia alle Famiglie La Benedizione Natalizia delle famiglie è un gesto tradizionale molto significativo che nella nostra storia ha avuto un’importanza del tutto particolare. Negli anni si sono sperimentate diverse forme per poter farvi giungere un segno della presenza di Dio. I tempi però cambiano e anche noi cambiamo con loro, pertanto non potendo più, per il momento, venire a visitarvi nelle case non vogliamo rinunciare ad un gesto che seppur nella sua breve essenzialità può recare a chi lo desidera la benedizione di Dio. In alcune serate vicine al Natale del Signore saremo presenti in alcune zone con la statua di Gesù Bambino e dopo un breve momento di preghiera daremo ai presenti la benedizione di Natale da portare anche a tutti i propri famigliari e amici. Sarà un gesto molto essenziale, il clima invernale non permette di stare molto all’aperto, un segno che rimanda a ciò che di molto più grande celebreremo dopo pochi giorni con il Natale di Gesù.

Lunedì 12 Dicembre: Ore 20.30 Via Pietro Gatti, Ore 21.00 P.zza Ruffilli
Martedì 13 Dicembre: Ore 20.30 Viale Assunta (Parcheggio Via Sciesa)
Giovedì 15 Dicembre: Ore 20.30 Via Mameli 17; Ore 21.00 Viale Monza 138
Venerdì 16 Dicembre: Ore 20.30 Chiesa S. Giuseppe Lav. (P.zza Stefano Ghezzi)
Lunedì 19 Dicembre: Ore 20.30 Via Pasubio 4
Martedì 20 Dicembre: Ore 20.30 Chiesa di S. Rocco, Ore 21.00 Via Buonarroti (area Mercato)
Mercoledì 21 Dicembre: Ore 20.30 Piazza Ronco


Sabato 17 Dicembre ore 21 in chiesa Prepositurale:
Concerto di Natale per Soli, Coro, Organo e Orchestra con il Coro e Orchestra Città di Cernusco e il Bardaro Clarinettes Ensemble

Giovedì 22 Dicembre ore 21 in chiesa Madonna del Divin Pianto:
Concerto di Natale del coro Cum Laude

MODIFICA SS. MESSE FERIALI Da Lunedì 14 novembre la S. Messa feriale (lunedì-venerdì) nella chiesa di S. Giuseppe Lavoratore sarà celebrata alle ore 8.30 (non più alle 8.00) e nella chiesa del Divin Pianto alle ore 8.00 (non più alle 8.30).