Ultime notizie :

LA RISURREZIONE … LA VITA CONTINUA LA SUA PRIMAVERA   

LA RISURREZIONE È LA VOCAZIONE DELL’UOMO    

Mons. Biraghi e la fede in tempo di epidemia   

IL GIOCO DELLA RISURREZIONE   

DA DON ANDREA CITTERIO L’INVITO A RISPONDERE ALL’APPELLO DI “OPERAZIONE MATO GROSSO”: SERVONO ALIMENTARI !   

A PROPOSITO DI… ORATORIO ESTIVO 2020    

CARO SERGIO, DON CARLO TRADATI È RITORNATO OPERAIO...    

ACCOMPAGNIAMO I NOSTRI FRATELLI DEFUNTI. AGGIORNAMENTO AL 16 MAGGIO   

DA LUNEDI´ 18 MAGGIO SI POTRA´ TORNARE A MESSA   

L’ARCIVESCOVO: «RIPARTIAMO CON DETERMINAZIONE, GRADUALITÀ E PRUDENZA»    

SERVI INUTILI, NON SERVI DELL’UTILE    

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

OSPEDALE UBOLDO: RACCOLTA FONDI PER DUE NUOVI POSTAZIONI IN TERAPIA INTENSIVA   

CORONAVIRUS: VENTI I CASI A CERNUSCO, OGGI IL PRIMO DECESSO   

SAN SEBASTIANO. FESTA DELLA POLIZIA LOCALE, OCCASIONE PER CONOSCERE LA LORO ATTIVITA’   

S. ROSARIO MESE DI MAGGIO, NEI CORTILI TUTTE LE SERE ALLE 20.30   

DON LUCIANO: LA SPERANZA NON È LA STESSA COSA DELL’OTTIMISMO   

CHE GIOIA! DON LUCA RAIMONDI SARÀ PRESTO ORDINATO VESCOVO    

MAGGIO, MESE MARIANO   

“DIO AIUTI I GOVERNANTI, SIANO UNITI NEI MOMENTI DI CRISI PER IL BENE DEI POPOLI”   

EMERGENZA CORONAVIRUS, LE COMUNICAZIONI DAL COMUNE   

V Domenica dopo l´Epifania   

Presentazione del Signore   

S. Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe   

Mercoledì 27 Maggio

BENEDIZIONE NATALIZIA NELLE TRE CHIESE PARROCCHIALI

Domenica 15 dicembre alle ore 15.30 nelle tre diverse chiese di ciascuna parrocchia si svolgerà un momento di preghiera che culminerà con la benedizione delle persone presenti per il prossimo Natale.

Non potendo raggiungere tutte le famiglie, vi invitiamo in quell’occasione ad essere presenti perché questa benedizione, non avendola ricevuta nelle vostre case, possiate riceverla in chiesa e così lasciarvi accompagnare dal Signore nel cammino di ogni giorno.
Benedire significa proprio “dire bene”. Quando riceviamo la benedizione di Dio, vuol dire che lui “dice bene” di noi, pensa bene di noi ed effonde la sua protezione, nonostante noi si sia peccatori. Quando invece siamo noi a benedire il Signore, significa che diciamo bene di lui: lo lodiamo e ringraziamo per ciò che fa per noi e per quello che ci dà. In questa occasione Dio vuole “dire bene” di noi e donarci la sua protezione … se la desiderate non mancate!

Don Luciano