Ultime notizie :

MESSAGGIO DI CHARIS IN PREPARAZIONE ALLA PENTECOSTE 2020   

LA RISURREZIONE … LA VITA CONTINUA LA SUA PRIMAVERA   

LA RISURREZIONE È LA VOCAZIONE DELL’UOMO    

Mons. Biraghi e la fede in tempo di epidemia   

ESERCIZI SPIRITUALI QUOTIDIANI ON LINE   

LA SANTA MESSA CON CONCORSO DI POPOLO A CERNUSCO. NUMERI E CONSIDERAZIONI   

DA DON ANDREA CITTERIO L’INVITO A RISPONDERE ALL’APPELLO DI “OPERAZIONE MATO GROSSO”: SERVONO ALIMENTARI !   

A PROPOSITO DI… ORATORIO ESTIVO 2020    

CARO SERGIO, DON CARLO TRADATI È RITORNATO OPERAIO...    

ACCOMPAGNIAMO I NOSTRI FRATELLI DEFUNTI. AGGIORNAMENTO AL 16 MAGGIO   

EVANGELIZZARE CON LA LEGGEREZZA DELLO SPIRITO   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

OSPEDALE UBOLDO: RACCOLTA FONDI PER DUE NUOVI POSTAZIONI IN TERAPIA INTENSIVA   

CORONAVIRUS: VENTI I CASI A CERNUSCO, OGGI IL PRIMO DECESSO   

SAN SEBASTIANO. FESTA DELLA POLIZIA LOCALE, OCCASIONE PER CONOSCERE LA LORO ATTIVITA’   

“IO SONO LA LUCE DEL MONDO”. LA PRESENZA DI GESU’ ILLUMINA I NOSTRI CUORI   

S. ROSARIO MESE DI MAGGIO, NEI CORTILI TUTTE LE SERE ALLE 20.30   

DON LUCIANO: LA SPERANZA NON È LA STESSA COSA DELL’OTTIMISMO   

CHE GIOIA! DON LUCA RAIMONDI SARÀ PRESTO ORDINATO VESCOVO    

“DIO AIUTI I GOVERNANTI, SIANO UNITI NEI MOMENTI DI CRISI PER IL BENE DEI POPOLI”   

EMERGENZA CORONAVIRUS, LE COMUNICAZIONI DAL COMUNE   

V Domenica dopo l´Epifania   

Presentazione del Signore   

S. Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe   

Giovedì 4 Giugno

SEMI DI DIALOGO

Siamo sempre connessi, in realtà sempre più incapaci di incontro e dialogo. Abbiamo bisogno tutti di fare esercizio di dialogo, non soltanto chi ha un ruolo pubblico.

Foto da www.agensir.it

Ormai tutti ripiegati sul nostro telefonino, ci si ritrova sempre più spesso soli e senza occasioni di vera socializzazione e confronto. Sempre connessi, in realtà sempre più incapaci di incontro e dialogo. Nostalgia del passato e di un mondo meno virtuale? Forse, ma senza dubbio un tema sul quale riflettere. E che non riguarda solo l’alienazione da smartphone, ma un’incapacità crescente di dialogare. Di ascoltare una voce che non sia la nostra. In una comunicazione che preferisce lo slogan alla riflessione, le urla alla pacatezza che – sbagliando – si confonde con debolezza.

Dialogo significa incontro, e anche quando non porta ad una scelta condivisa o ad una soluzione comune è comunque confronto e occasione di crescita per entrambe le parti. Negare questo non è solo negare un principio della democrazia, ma anche una delle regole basilari del vivere insieme in una comunità, che sia una famiglia, un gruppo, una nazione… La mancanza di dialogo è sintomo di paura, non di forza.

Paura di dover ritrattare la propria posizione, paura anche di dover dire “ho sbagliato”. Di dover ammettere che in un mondo che vorremmo tutto bianco o tutto nero, in realtà ci sono le sfumature. E anzi sono quelle a rendere il tutto più interessante e degno di essere vissuto.
Abbiamo bisogno tutti di fare esercizio di dialogo, non soltanto chi ha un ruolo pubblico. E tutti possiamo contribuire ad invertire la tendenza. Seminando dialogo, disinnescando polemiche inutili. Certo, fa meno rumore… ma può fare la differenza.

Walter Lamberti

direttore “La Fedeltà” (Fossano)
(da: www.agensir.it)

Cernusco sul Naviglio, 14 gennaio 2019