Ultime notizie :

ORARI SANTE MESSE A CERNUSCO SUL NAVIGLIO   

CORO PER LA PACE - Serata di canti dell´antica tradizione slava dedicati alla Vergine Maria   

MAGGIO, MESE MARIANO   

Iscrizione online all’Oratorio Estivo   

LA NOTTE DELL´INNOMINATO   

Musica all´Assunta, aspettando il Natale   

È deceduto mons. Giampiero Crippa   

Carro di Babbo Natale. Si parte lunedì 20 novembre!   

EGLI ENTRO´ PER RIMANERE CON LORO   

Iscrizioni al Catechismo 2023-2024    

«Il Kaire delle 20,32». L´appuntamento quotidiano d´avvento con l´Arcivescovo    

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, LA PROPOSTA 2023/24   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, LA PROPOSTA 2023/24   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, PROGRAMMA 2022/23   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, PROGRAMMA 2022/23   

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA... ISCRIZIONI APERTE!   

BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE - S. NATALE 2023   

TUTTI I SANTI E COMMEMORAZIONE DEI FEDELI DEFUNTI   

BUON 25°, CINETEATRO AGORA´   

17 Settembre, Festa del Santuario di S. Maria   

Santuario, restauro interno in fase di valutazione    

DON LUCIANO, NOVEMBRE: È possibile costruire una pace autentica senza Dio?   

Don Luciano, ottobre. A Roma e a Cernusco due appuntamenti importanti per la vita della comunità cristiana   

Don Luciano, settembre. La ripresa dell’anno pastorale nel segno del centenario dell’apparizione della Madonna del Divin Pianto   

Don Luciano, estate: Il tempo delle vacanze offre opportunità uniche   

Mercoledì 29 Novembre

Dicembre 2022 | Voce Amica

"Quelle rovine... dicono che Gesù è la novità in mezzo a un mondo vecchio"

VOCE AMICA di dicembre 2022 è ora in distribuzione

In questo numero:

LA COPERTINA

"Quelle rovine… dicono che Gesù è la novità in mezzo a un mondo vecchio"
(Papa Francesco - Admirabile Signum - 4)                        

LA PAROLA DEL PARROCO
Per noi cristiani non esiste Natale se non è quello di Gesù

Carissimi, eccoci ancora una volta alla celebrazione del Natale di Gesù e al termine di un altro anno civile. Tempus fugit!
Se davvero viviamo il Natale come festa cristiana cioè come la nascita di Gesù (l’uomo-Dio) in mezzo a noi, la nostra vita si riempie di speranza e anche di una gioia che non proviene dalle luci effimere del mondo ma da un cuore abitato dalla sua presenza e dal suo amore, quello che Giovanni il Battista nella II domenica di Avvento chiamava il Battesimo di Spirito Santo: “Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco” (Lc 3,16b)
Dio ha potuto farsi come noi non solo perché l’ha voluto nella sua salvatrice volontà ma anche perché Maria, una semplice fanciulla di Nazareth, con il sì scaturito dalla sua fede semplice e grande ha accettato che tutto ciò si compisse.Ma questo non vale solo per Maria, ciascuno di noi, se lo vuole, può accogliere dentro di sé il dono di Dio e riempire di luce la sua vita.In questo piccolo bambino cielo e terra si uniscono, crolla il muro di separazione, l’umanità è misteriosamente liberata dalla sua chiusa finitudine. Il Natale ci coinvolge in un immenso movimento “incarnazionale”, che già avvolse la creazione del mondo, e che esploderà nella definitiva trasfigurazione del cosmo alla fine dei tempi. Natale sempre presente, perché la liturgia, la preghiera, l’amore attivo continuano ancor oggi a far nascere Cristo in noi, e, attraverso di noi, se solo abbiamo il coraggio di non tirarci indietro, in questa umanità che lo ignora. (Oliver Clement)
Ignorare Dio vuol dire abbandonarsi alla tristezza e al vuoto interiore portatore di falsi riempitivi idolatrici che svuotano di senso la nostra umanità e la nostra stessa vita quotidiana. Ogni tempo storico porta in sé qualcosa di difficile e di misterioso. Chi è venuto prima di noi non ha attraversato momenti meno difficili e tormentati dei nostri; a noi è dato di vivere questo tempo e per viverlo intensamente dobbiamo ritornare a cercare Dio e lasciarlo nascere dentro di noi imparando cosi ad attraversare questo tempo di travaglio.
Come possiamo fare? E’ la domanda che molti uomini e donne hanno rivolto anche a Giovanni il Battista per cambiare la loro vita: cosa dobbiamo fare? Io penso che la cosa migliore l’ha già fatta Lui scegliendo di abitare dentro di noi… lasciamolo vivere in noi! Lasciamo che Gesù possa riempire la nostra vita, perdonare i nostri peccati e aiutarci a portare il peso di ogni nostra fatica….
Vogliamo che ciò accada, desideriamolo, cerchiamolo, permettiamogli di guarire la nostra anima e di so-stare con Lui come sottolinea il tema della pastorale giovanile di quest’anno. E’ il Natale di Gesù, dobbiamo dircelo e ripetercelo sempre perché nel nostro mondo contemporaneo non è scontato. Non è più scontato nelle nostre case, spesso desertificate perché è scomparsa la fede. Non è scontato negli ambienti di lavoro, nella scuola, negli uffici, nei luoghi che frequentiamo ogni giorno… il Natale è diventato una “festa dell’inverno”… ma per noi cristiani non esiste Natale se non è quello di Gesù: il Dio con noi. Il presepe che faremo è un segno visibile di questo a prescindere dalle capacità artistiche che ognuno ha per costruirlo.
Sia per ciascuno di noi il Natale di Gesù nei nostri cuori e nella nostra vita: il bambino di Betlemme porti oggi più che mai la sua pace e la sua vera gioia!
Buon Natale.
don Luciano

 

PRIMO PIANO

Il presepe: con il mese di Dicembre arriva anche il Santo Natale!

            Una passione che nasce da lontano

            Ricordando don Paolo Comi

            Presepi e storia locale le sue passioni

            Fedeli ogni Natale all’appuntamento!

            Un fare memoria che si rinnova da ottocento anni

 

COMUNITA’ PASTORALE

Un anno di Voce Amica, Un anno di noi...

Caritas: inaugurata la Boutique della Solidarietà

Azione Cattolica: Qual è il volto dell’AC oggi?

 

TEMPO LITURGICO

Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia!

SS. Messe e celebrazioni per il tempo di Natale

Presepe vivente: Posto sul fieno tra il bue e l’asino

Il tuo presepe in vetrina

Perchè la benedizione a Natale?

A Natale, la Chiesa si fa bella: Musica all’Assunta

 

MISSIONE

“Con fratel Charles, ho perso il mio cuore per Gesù”

 

FAMIGLIA

Dove va la comunicazione

La malattia e la cura

           

DAL SANTUARIO

            Si sta rimontando il tetto del Santuario

            Necessario un grande slancio

 

LE PARROCCHIE

Santa Maria Assunta

            Raduno delle corali: una assemblea che si fa coro

Madonna del Divin Pianto

            «Chi canta prega due volte»

            Capolavori della nostra parrocchia

San Giuseppe Lavoratore

            Piccoli doni ... grande partecipazione!

            Ecco Terrence!

PASTORALE GIOVANILE

            Don Andrea: Natale: far nascere e custodire

            Pastorale Samaritana: Che cosa dobbiamo fare?

            Percorso del giro di Babbo Natale 2022

            In ASO’ si torna a far festa!

            Scout: L’inizio di un’avventura          

 

ASSOCIAZIONI

            ACLI: Fuori la guerra dalla Storia

 

LA CITTÀ

Nuovi interventi alla scuola e allo sport senza dimenticare l’aiuto alle famiglie in difficoltà

Accattivanti novità per “Autunno letterario 2022”

Capodanno 2022 al cine teatro Agorà

Scalinata d’onore per Massimo Recalcati

Open Day Asilo

 

Senza scordare le rubriche: il Diario, il Taccuino, la programmazione di Agorà, le Farmacie di turno, le Necrologie, tutti gli orari delle celebrazioni e degli uffici parrocchiali, l’anagrafe, anche “corposa”, di ciascuna parrocchia...

“VOCE AMICA”, al suo 97esimo anno di vita, è il mensile cattolico della Comunità pastorale “Famiglia di Nazaret”: chi non lo riceve direttamente a casa, lo può trovare in fondo alle chiese parrocchiali cittadine o in Libreria del Naviglio (via Marcelline 39).

Il numero di gennaio 2022 è in distribuzione da sabato 3 dicembre
Il prossimo numero sarà in distribuzione da sabato 14 gennaio 2023

Non perderti un numero

Numeri precedenti