Ultime notizie :

LA RISURREZIONE … LA VITA CONTINUA LA SUA PRIMAVERA   

LA RISURREZIONE È LA VOCAZIONE DELL’UOMO    

Mons. Biraghi e la fede in tempo di epidemia   

IL GIOCO DELLA RISURREZIONE   

DA DON ANDREA CITTERIO L’INVITO A RISPONDERE ALL’APPELLO DI “OPERAZIONE MATO GROSSO”: SERVONO ALIMENTARI !   

A PROPOSITO DI… ORATORIO ESTIVO 2020    

CARO SERGIO, DON CARLO TRADATI È RITORNATO OPERAIO...    

ACCOMPAGNIAMO I NOSTRI FRATELLI DEFUNTI. AGGIORNAMENTO AL 16 MAGGIO   

DA LUNEDI´ 18 MAGGIO SI POTRA´ TORNARE A MESSA   

L’ARCIVESCOVO: «RIPARTIAMO CON DETERMINAZIONE, GRADUALITÀ E PRUDENZA»    

SERVI INUTILI, NON SERVI DELL’UTILE    

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

«DAMMI UN ATTIMO»: DARIO GELLERA CI AIUTA A RIFLETTERE   

OSPEDALE UBOLDO: RACCOLTA FONDI PER DUE NUOVI POSTAZIONI IN TERAPIA INTENSIVA   

CORONAVIRUS: VENTI I CASI A CERNUSCO, OGGI IL PRIMO DECESSO   

SAN SEBASTIANO. FESTA DELLA POLIZIA LOCALE, OCCASIONE PER CONOSCERE LA LORO ATTIVITA’   

S. ROSARIO MESE DI MAGGIO, NEI CORTILI TUTTE LE SERE ALLE 20.30   

DON LUCIANO: LA SPERANZA NON È LA STESSA COSA DELL’OTTIMISMO   

CHE GIOIA! DON LUCA RAIMONDI SARÀ PRESTO ORDINATO VESCOVO    

MAGGIO, MESE MARIANO   

“DIO AIUTI I GOVERNANTI, SIANO UNITI NEI MOMENTI DI CRISI PER IL BENE DEI POPOLI”   

EMERGENZA CORONAVIRUS, LE COMUNICAZIONI DAL COMUNE   

V Domenica dopo l´Epifania   

Presentazione del Signore   

S. Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe   

Giovedì 28 Maggio

ACCOGLIENZA ALLA MADONNA DI FATIMA: L’INTERVENTO DEL CARD. SCOLA

Il vostro straordinario concorso di popolo ad accogliere la Madonna pellegrina di Fatima è segno che la Chiesa è ben radicata nel cuore di questa Comunità pastorale.

La nostra fede però sente il bisogno di esprimersi per vivere una vita più piena, più felice, più capace di speranza. «il Padre … illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere [cioè afferrare, cogliere e immettere nel profondo di noi stessi] a quale speranza vi ha chiamati» (Epistola, Ef 1,17-18).
Perché ricorriamo a Maria? Perché col suo sì ha compreso per prima ed è diventata così il segno visibile di tutta la Chiesa, compagnia tenera per ciascun uomo e per ciascuna donna.

«Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi» (Vangelo, Gv 17,21). Gesù ci ha chiamato non solo a cercare di imitare, ma a partecipare all’amore che vive all’interno della Trinità stessa.
«Non prego solo per questi, ma anche per quelli che crederanno in me mediante la loro parola [cioè noi] (Gv 17,20). «voglio chesiano anch’essi con me [Paradiso]» (Gv 17,24a) Ecco a che punto arriva l’amore di Dio per noi! Il Figlio di Dio si è fatto uomo per trascinarci con Lui nella gioiosa felicità del cielo.

«perché il mondo creda che tu mi hai mandato» (Vangelo, Gv 17,21b). E questo perché tutti i nostri fratelli uomini abbiano a credere.
L’amore di Gesù per noi, che Maria SS ci ha insegnato, è la condizione per la missione. Ogni fedele è chiamato a comunicare la bellezza, la bontà e la verità dell’amore di Gesù e della sua Santissima Madre. Perché Lui vuole che i suoi («Non prego solo per questi ma anche per quelli che crederanno in me mediante la loro parola), e tendenzialmente tutti gli uomini, siano con Lui. È l’esperienza del primo martire Stefano: «Ecco contemplo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio» (Lettura, At 7,56).
La accorata preghiera di Gesù al Padre si chiude con l’anelito ad una totale immedesimazione (gli sposi qui presenti lo sanno bene) «Perché l’amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro» (Gv 17,26b).

Maria ci insegna ad amare Gesù e ci porta ad amare Gesù. Iniziando questa speciale settimana di missione dobbiamo tornare alle nostre case e alle nostre cose con questa domanda: “Gesù insegnaci ad amare come tua Madre, la Vergine Maria”.

Della Madonna di Fatima Benedetto XVI ha detto: «“Il mio Cuore Immacolato trionferà”. Che cosa significa? Il Cuore aperto a Dio, purificato dalla contemplazione di Dio è più forte dei fucili e delle armi di ogni specie. Il fiat di Maria, la parola del suo cuore, ha cambiato la storia del mondo (…) Il maligno ha potere in questo mondo, lo vediamo e lo sperimentiamo continuamente (…). Ma da quando Dio stesso ha un cuore umano ed ha così rivolto la libertà dell’uomo verso il bene, verso Dio, la libertà per il male non ha più l’ultima parola. Da allora vale la parola: “Voi avrete tribolazione nel mondo, ma abbiate fiducia; io ho vinto il mondo” (Gv 16,33). Il messaggio di Fatima ci invita ad affidarci a questa promessa» (Card. Joseph Ratzinger, Commento teologico a “Il messaggio di Fatima”).

Per approfondire:
Rivedi su DalVivo.tv
Blog del Card. Angelo Scola

Cernusco sul Naviglio, 6 Giugno 2019