COMUNITA' PASTORALE | ORATORI Facebook Twitter  
 
HOMEPAGE  |  IN EVIDENZA  |  RUBRICHE  |  LE INTERVISTE  |  LA PIAZZETTA  |  AGENDA  |  CITTA' DI CERNUSCO  |  CONTATTA LA REDAZIONE
 
Stai navigando in HOME >> News >> Generale >> Parrocchia Santa Maria Assunta in Cernusco sul Naviglio - La chiesa prepositurale

Parrocchia Santa Maria Assunta
La chiesa prepositurale

«Fin dal 1907 era stata benedetta la prima pietra e iniziata la costruzione lenta per permettere contemporaneamente l'organizzazione della sicura raccolta di fondi; ma la guerra costrinse a sospendere i lavori; ripresi in tempi migliori, per dare esecuzione non più al primitivo progetto, ma a uno nuovo, più cor­rispondente ai desideri della popolazione, dell’architetto Ugo Zanchetta. Egli ideò, armonizzando le esigenze liturgiche con l'arte e con la praticità (che è pu­re uno degli elementi essenziali nella costru­zione di chiese) un tutto monumentale gran­dioso, di cui è possibile vedere l'effetto specialmente guardando le absidi, dove il mo­vimento e le proporzioni della parti richiama­no l’eleganza bramantesca a cui il progettista s'è in qualche atteggiamento, felicemente ispirato.

L'interno, a croce latina, a tre navate ter­minanti in tre absidi, si presenta grandioso per la vastità di superficie e per la cubatura di circa tremila metri. Per chi ha interesse nel­le misure, ecco altre cifre, superficie coperta: oltre duemila metri, lunghezza settanta; lar­ghezza alla crociera quarantatre; altezza della navata centrale diciotto, delle laterali undici; la facciata s'eleva a ventitre metri, la cupola a quaranta…

Dodici colonne assai snelle dividono le na­vate, senza impedire la visibilità dell’altare maggiore: quattro colossali colonne di granito ­- provenienti dalla vecchia chiesa (di piazza Matteotti, abbattuta nel 1974, ndr) – sorreggono la cupola ottagonale. Opportunamente non vennero costruite cappelle lungo il corpo della chiesa, sia per non distogliere l'attenzione dall'altare maggiore, sia per lasciare alle linee semplicità, che è insieme eleganza di ottimo gusto…


La chiesa prepositurale di Santa Maria Assunta

L’illuminazione, equilibrata, viene alla cupola dalla lanterna terminale, e al corpo della ­chiesa dall’ampio rosone sulla facciata, e da una serie di numerose finestre distribuite lungo il perimetro.
Alle esigenze pratiche per il funzionamento dell’ampia chiesa fu provveduto con agio: ampio il presbiterio e il coro, comode le cantorie, le penitenzierie, le sacrestie … L’altare maggiore - se ha fondamento logico e liturgico il parere di chi scrive dovrebbe avere ubicazione, meglio che nello spazio sotto l’arco dell'abside, quello sotto la cupola (così è stato fatto, con la riforma liturgica che ha fatto seguito al Concilio Vaticano II, ndr).

Un'altra caratteristica della chiesa merita di essere messa in rilievo: l'uso del cemento armato, non come ornamento, ma come anima - se così si può dire - della costruzione­, a concatenazione degli archi e delle murature perimetrali, collegando il tutto con la struttura del tetto e del soffitto, in modo da formare un sistema di intima collaborazione statica fra i vari elementi: l’architetto, ordendo il tetto in cemento ha avuto di mira anche d'evitare la costosa manutenzione e il pericolo d'incendio: opportune camere d'aria equilibrano le variazioni di temperatura.

Già com'è, si mostra in tutta la sua maestà, semplice e sacra, senza novità eccentriche e senza ricalcare né nel complesso né nei dettagli stili passati. Una modernità e una personalità nobilmente impresse in tutta la concezione artistica, ravvivata da pensiero liturgico ben studiato sia nel simbolismo che nelle esigenze delle tradizioni nostre e dei nostri gusti, danno all'architetto Zanchetta il vanto d’aver costruito un tempio monumentale… » (articolo a firma “Tamburini”. pubblicato sul quotidiano milanese “L’Italia”, 1930).


La chiesa prepositurale di Santa Maria Assunta

Consistenti interventi di ristrutturazione nel corso del 2008 hanno riguardato il rifacimento di tutta la pavimentazione, la ripulitura e la ritinteggiatura di una parte rilevante dell’interno. Al termine dei lavori sono stati collocati un nuovo altare (consacrato il 13 dicembre 2009 dal cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano), l’ambone, il fonte battesimale e la sedia del celebrante. Tutte opere dello scultore Mario Toffetti (1948 / 2013) di Fornovo san Giovanni (Bergamo).


Una panoramica delle navate della Prepositurale dedicata a Santa Maria Assunta

 

Un nuovo portale in bronzo, posato sull’ingresso principale della chiesa prepositurale, è stato benedetto, domenica 19 aprile 2015, da monsignor Paolo Martinelli vescovo ausiliare di Milano. Anche questo portale è opera dello scultore Mario Toffetti e dei suo figli.

Argomenti correlati
Collegamenti esterni
Documenti e modulistica
Immagini



 

» Scarica l'Informatore Parrocchiale di questa settimana


MISSIONE CITTADINA 2017

 
Numeri precedenti
 

RADIO CERNUSCO STEREO
Radio Cernusco Stereo
ASCOLTA ORA
RCS 93.900

OASI DI SANTA MARIA
Oasi di Santa Maria

UNITÀ PASTORALE GIOVANILE
Unità pastorale giovanile




Prenota un campo

LIBRERIA DEL NAVIGLIO
Libreria del naviglio

PENSIONE MADONNA DEL LARES
Casa Madonna del Lares

 
 

CERNUSCOINSIEME
Rubriche
La Piazzetta
Agenda
Città di Cernusco
Contatta la redazione
RUBRICHE
In evidenza
La nota della settimana
Vita della comunità
In città
Sguardi oltre il Naviglio
Caritas cittadina
In Diocesi
Papa Francesco

 
MEDIA PASTORALI
Il foglio
Voce Amica
Radio Cernusco Stereo
Agorà
Libreria del Naviglio


UPG 
Oratori
Paidos
A.G.E.S.C.I.
Casa di S. Martino
ASSOCIAZIONI
Acli
Amici di Lourdes
Amici del Presepio
Cav
Croce Bianca
Compagnia Teatrale Martesana
Unitalsi
Missionari Cernuschesi


Copyright © 2015 Comunità Pastorale Famiglia di Nazareth in Cernusco sul Naviglio