COMUNITA' PASTORALE | ORATORI Facebook Twitter  
 
HOMEPAGE  |  IN EVIDENZA  |  RUBRICHE  |  CARITAS CITTADINA  |  LA PIAZZETTA  |  AGENDA  |  CITTA' DI CERNUSCO  |  CONTATTA LA REDAZIONE
 
Stai navigando in HOME >> Generale >> Generale >>
Generale

Sono giunti a Milano lo scorso giovedì i 6 profughi assegnati alla Diocesi ambrosiana e entrati in Italia grazie al corridoio umanitario aperto con l’Etiopia. Il gruppo dei nuovi arrivati è composto da quattro giovani e una coppia.

Foto d’archivio da www.agensir.it

I quattro giovani etiopi – arrivati tramite i corridoi umanitari attivati in base ad un protocollo d’intesa sottoscritto tra la Conferenza episcopale italiana e il governo italiano - sono stati accompagnati a Cassano Magnago (Va), la coppia ad Erba (Co) negli appartamenti che erano stati predisposti rispettivamente dagli operatori delle cooperativa Intrecci e Arcobaleno.


Tutti di nazionalità eritrea, sono stati imbarcati ad Addis Abeba su un volo dell’Ethiopian Airlines insieme ad altri 79 beneficiari dell’iniziativa umanitaria. Atterrati all’aeroporto di Fiumicino e sbrigate le formalità burocratiche, hanno proseguito il viaggio in pullman, ogni gruppo verso le diocesi di destinazione.


«Sono molto affaticati per il lungo viaggio, ma anche pieni di speranza per il loro futuro», ha raccontato suor Cristina Ripamonti dell’area stranieri di Caritas Ambrosiana referente per il progetto che ha viaggiato con loro fino al capoluogo lombardo.


Con loro salgono a 26 i beneficiari dei corridoi umanitari accolti in Diocesi dalla scorsa estate. Suddivisi in piccoli nuclei, tenendo conto dei legami familiari o delle semplici relazioni di amicizia, sono ospitati in case a volte di proprietà della parrocchia in altri casi offerte a titolo gratuito da qualche cittadino. Ad ogni gruppo è stata assegnata una famiglia tutor, una squadra di volontari, e una equipe di professionisti in servizio nelle cinque cooperative coinvolte (Farsi Prossimo coop, Intrecci, Sociosfera, Novomillennio e Arcobaleno).


«Il corridoio umanitario viene offerto a migranti particolarmente vulnerabili. Anche a causa delle violenze che hanno subito molti di loro si trovano in condizioni fisiche incompatibili con gli standard di vita dei campi profughi etiopi dove hanno trovato un primo rifugio. Altri rischiano di finire nelle mani dei trafficanti. Le nostre comunità li stanno accogliendo con grande generosità, dimostrando quanto radicato sia il sentimento di pietà umana verso la sofferenza di questi nostri fratelli e sorelle», commenta Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana.


Con questi ultimi arrivi, si completa il numero di ingressi previsti nel nostro Paese attraverso il protocollo d’intesa firmato dalla Conferenza episcopale italiana e dal governo italiano con l’Etiopia che prevedeva dall’estate del 2018 l’accoglienza di 500 persone nelle 17 Diocesi aderenti. I progetti di accoglienza sono sostenuti da fondi CEI 8X1000 (Fonte: www.caritasambrosiana.it).

Cernusco sul Naviglio, 4 febbraio 2019

Argomenti correlati
Collegamenti esterni
Documenti e modulistica
Immagini



 

» Scarica l'Informatore Parrocchiale di questa settimana


MISSIONE CITTADINA 2017

 
Numeri precedenti
 

RADIO CERNUSCO STEREO
Radio Cernusco Stereo
ASCOLTA ORA
RCS 93.900

OASI DI SANTA MARIA
Oasi di Santa Maria

UNITÀ PASTORALE GIOVANILE
Unità pastorale giovanile




Prenota un campo

LIBRERIA DEL NAVIGLIO
Libreria del naviglio

PENSIONE MADONNA DEL LARES
Casa Madonna del Lares

 
 

CERNUSCOINSIEME
Rubriche
La Piazzetta
Agenda
Città di Cernusco
Contatta la redazione
RUBRICHE
In evidenza
La nota della settimana
Vita della comunità
In città
Sguardi oltre il Naviglio
Caritas cittadina
In Diocesi
Papa Francesco

 
MEDIA PASTORALI
Il foglio
Voce Amica
Radio Cernusco Stereo
Agorà
Libreria del Naviglio


UPG 
Oratori
Paidos
A.G.E.S.C.I.
Casa di S. Martino
ASSOCIAZIONI
Acli
Amici di Lourdes
Amici del Presepio
Cav
Croce Bianca
Compagnia Teatrale Martesana
Unitalsi
Missionari Cernuschesi


Copyright © 2015 Comunità Pastorale Famiglia di Nazareth in Cernusco sul Naviglio