COMUNITA' PASTORALE | ORATORI Facebook Twitter  
 
HOMEPAGE  |  IN EVIDENZA  |  RUBRICHE  |  CARITAS CITTADINA  |  LA PIAZZETTA  |  AGENDA  |  CITTA' DI CERNUSCO  |  CONTATTA LA REDAZIONE
 
Stai navigando in HOME >> News >> In Diocesi >> MEDITARE IL VANGELO E IL SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE PER VIVERE AL MEGLIO L’ATTESA
In Diocesi
MEDITARE IL VANGELO E IL SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE PER VIVERE AL MEGLIO L’ATTESA

Nella VI domenica dell’Avvento ambrosiano, in Duomo, l’Arcivescovo ha presieduto la Celebrazione eucaristica nella Solennità della Divina Maternità della Beata Vergine Maria. «Nell’adempimento della sua vocazione, dobbiamo riconoscere che anche il nostro compimento»

Il compimento della vocazione di Maria e il compimento che riguarda tutti noi, uomini e donne avvolti dalla gloria di Dio. Nella VI e ultima domenica dell’Avvento ambrosiano, si celebra, con la Messa presieduta dall’Arcivescovo in Duomo, la Solennità della Divina Maternità della Beata Vergine Maria. E, così, l’omelia, a partire dal Vangelo di Luca con l’annuncio dell’Angelo, si fa riflessione sul senso del compimento della vita, delle domande, di ciò che si ha nel cuore.

Il percorso, suggerito dal vescovo Mario, va dal turbamento, che sempre accompagna un annuncio grande, al “non temere”, fino, appunto, al compimento delle scelte che si possono fare e delle vocazioni che si possono vivere. «Maria fu molto turbata. Il suo turbamento non è per l’irrompere, come fosse un disturbo alla sua vita ordinaria o un’invadenza nella sua libertà; non è quel genere di turbamento che può immaginarsi il fantasticare, un poco arbitrario, dei moderni. Il turbamento di Maria è per un saluto troppo solenne, per una parola troppo importante per essere rivolta a una ragazza così ordinaria di un villaggio così ordinario, un annuncio troppo evidentemente riferito al compiersi delle promesse di Dio e ai tempi messianici. Insomma, un annuncio che è troppo grande per una persona troppo piccola».

Ma, insieme, arriva anche la promessa dell’accompagnamento. Come a dire, «il cammino non è per eroi solitari inviati per missioni impossibili, ma è la docilità allo Spirito che abilita a compiere le opere di Dio».

Per continuare a leggere l’articolo, pubblicato sul sito web della diocesi – www.chiesadimilano.it cliccare qui

Cernusco sul Naviglio, 24 dicembre 2018

Argomenti correlati
Collegamenti esterni
Documenti e modulistica
Immagini



 

» Scarica l'Informatore Parrocchiale di questa settimana


MISSIONE CITTADINA 2017

 
Numeri precedenti
 

RADIO CERNUSCO STEREO
Radio Cernusco Stereo
ASCOLTA ORA
RCS 93.900

OASI DI SANTA MARIA
Oasi di Santa Maria

UNITÀ PASTORALE GIOVANILE
Unità pastorale giovanile




Prenota un campo

LIBRERIA DEL NAVIGLIO
Libreria del naviglio

PENSIONE MADONNA DEL LARES
Casa Madonna del Lares

 
 

CERNUSCOINSIEME
Rubriche
La Piazzetta
Agenda
Città di Cernusco
Contatta la redazione
RUBRICHE
In evidenza
La nota della settimana
Vita della comunità
In città
Sguardi oltre il Naviglio
Caritas cittadina
In Diocesi
Papa Francesco

 
MEDIA PASTORALI
Il foglio
Voce Amica
Radio Cernusco Stereo
Agorà
Libreria del Naviglio


UPG 
Oratori
Paidos
A.G.E.S.C.I.
Casa di S. Martino
ASSOCIAZIONI
Acli
Amici di Lourdes
Amici del Presepio
Cav
Croce Bianca
Compagnia Teatrale Martesana
Unitalsi
Missionari Cernuschesi


Copyright © 2015 Comunità Pastorale Famiglia di Nazareth in Cernusco sul Naviglio