COMUNITA' PASTORALE | ORATORI Facebook Twitter  
 
HOMEPAGE  |  IN EVIDENZA  |  RUBRICHE  |  CARITAS CITTADINA  |  LA PIAZZETTA  |  AGENDA  |  CITTA' DI CERNUSCO  |  CONTATTA LA REDAZIONE
 
Stai navigando in HOME >> News >> La Piazzetta >> Comunicato stampa
La Piazzetta
Comunicato stampa

Fare un ciclo di incontri sull’alimentazione e documentare le ricerche fatte con un giornalino autoprodotto e con una trasmissione radiofonica all’interno dell’Open Day della Scuola: E’ ciò che sta accadendo agli alunni delle classi 1 B, 2B e 3 B, classi a tempo prolungato della Scuola Secondaria dell’IC Montalcini di via Don Milani di Cernusco sul Naviglio.Le insegnanti di lettere delle tre classi la prof.Francesca Chirico, la prof.Annalisa Romano e la prof. Marilisa Munafospiegano tutto il progetto fin dal concepimento con il Dirigente Scolastico Nicola Ferrara. 

La prof. Francesca Chirico spiega:<Questo progetto, che ha previsto l’intervento di Step4 e del suo amministratore delegato Giordano Golinelli, nasce dalla volontà di tutti gli insegnanti delle classi a tempo prolungato, Prima, Seconda e Terza B della Scuola Media dell’Istituto di dare un progetto di qualità da sviluppare nelle ore pomeridiane:Si tratta di un progetto “cucito addosso” alle classi del Prolungato> 

<Queste classi infatti hanno maggiori risorse –continua la prof. Chirico-sia dal punto di vista umano e delle insegnanti, perché nelle classi a tempo prolungato sono previste ben due ore a settimana dicompresenza delle insegnanti di matematica e lettere proprio per realizzare progetti specifici - sia dal punto di vista del tempo e degli spazi orari, dato che i ragazzi si fermano a scuola nelle ore pomeridiane per ben tre pomeriggi a settimana. a scelta di Step4 è avvenuta grazie alle indicazioni di una nostra collega,la prof Elena Belluschi, che aveva fatto in Primavera un corso di aggiornamento con loro>.

L’insegnante Annalisa Romano precisa:<Ci sono stati 4 incontri per classe di due ore, nel mese di ottobre e gli esperti di step4 dopo una presentazione  sull’alimentazione su altri temi legati alla cittadinanza globale,hanno aiutato i ragazzi a utilizzare le tecniche di comunicazione.Dopo tutto il lavoro svolto con gli esperti, i ragazzi sono ora contentissimi e hanno imparato a convertirei contenuti approfonditi con noi in brevi sintesi atte alla comunicazione: hanno trasformato tutto in audio e video!>

 <Prima di questo ciclo di incontri sull’alimentazione e sui prodotti industriali – continua la prof . Romano-avevano conoscenze generiche: i ragazzi, prima di questo progetto, non avevano associato l’idea del cibo e del consumo del cibo  ai concetti di sviluppo e di sottosviluppo, ora invece è tutto più chiaro.> 

<Ora infatti i ragazzi hanno imparato a “consumare” diversamente in maniera più critica, e soprattutto a porsi più domande quando si recano insieme alle loro famiglie a fare la spesa. Sanno che bisogna guardare l’etichetta dei prodotti, facendo attenzione che non ci siano dentro ingredienti inquinanti. Durante le lezioni abbiamo fatto notare ai ragazzi che anche un utilizzo eccessivo di acqua è considerato inquinante: probabilmente se dovessero scegliere ora  un pollo allo spiedo, preferirebbero un pollo allevato a terra o un pollo ruspante(che è in realtà difficile da trovare) a quello allevato in batteria, che richiede molta più energia ed è per questo considerato molto più inquinante>. 

<I ragazzi sono inoltre rimasti colpiti dall’approfondimento fatto con gli esperti su alcuni prodotti industriali per tante scoperte che hanno fatto, come quella che riguarda i coloranti alimentari: Anche per i ghiaccioli, viene utilizzato come colorante la cocciniglia, un insetto  che viene triturato e viene utilizzato dall’industria per dare una colorazione viva ai diversi alimenti.> 

Anche l’insegnante Marilisa Munafò afferma:<Dopo aver visto il loro video su Eppela(https://www.eppela.com/it./projects/21272-food-news)I ragazzi  sono molto più coinvolti. Si stanno dando tutti da fare per produrre gli audio, che dovranno poi utilizzare nella trasmissione radiofonica. C’è anche molto “fermento in classe” e molto lavoro a casa da parte dei ragazzi per raccogliere alcune ricette che serviranno per realizzare un librettino di ricette, che verrà distribuito nella mattinata dlel’openDay>. 

Giordano Golinelli di Step4 racconta dell’esperienza presso l’ICMontalcini <La nostra è una impresa sociale che è la prima in Italia specializzata nell’educazione alla cittadinanza globale attiva.Con i ragazzi Abbiamo riflettuto sul legame che c’è tra i grandi temi sociali e ambientali e la produzione e consumo di cibo, a partire dalle cose vicine e conosciute , come ad esempio un prodotto comprato al supermercato, che viene da un Paese lontano, per arrivare alle cose più grandi e globali, come l’impatto del settore dei trasporti sul cambiamento climatico> 

Continua poi Golinelli:<Nei nostri incontri gli alunni sono stati spettatori e protagonisti in ugual misura.L’agricoltura, in particolare quella intensiva, è una delle prime cause dei grandi problemi ambientali del nostro tempo., Ma è anche una delle prime vittime del clima che cambia.> 

<Paralellamentefin dal primo incontro – continua Giordano Golinelli- abbiamo trattato di comunicazione: Dato che la maggior parte dei nostri consumi passa dalla pubblicità commerciale, è importante che i ragazzi sappiano interpretare un messaggio pubblicitario. Dal punto di vista della produzione, abbiamo invece iniziato a produrre comunicazione dal secondo incontro in poi, in particolare su testi, grafica, fotografia e video> 

<Noi riteniamo- continua il dott. Golinelli- che nella società odierna la comunicazione, in particolare quella commerciale, è alla base di tutto. Imparare a leggere,  interpretare e produrre comunicazione è fondamentale in un percorso di cittadinanza attiva: da un lato per farsi una propria opinione, dall’altro per coinvolgere e convincere gli altri.

<Il 15 dicembre faremo una trasmissione radio per promuovere la campagna di crowdfunding a sostegno della nuova tipografia scolastica, che produrrà un primo giornalino sui temi della sostenibilità a tavola. Parleremo di agricoltura e alimentazione sostenibile, partendo dal lavoro fatto con gli operatori di Step4 e dagli approfondimenti che gli insegnanti stanno facendo in classe. Anche e c’è ancora molto da decidere, Noi Pensiamo di dividere la trasmissione in 3 mini talk show dove alcuni studenti saranno “dietro i microfoni” con il ruolo di “tecnici audio” e di “speaker” e altri invece ospiti/esperti che saranno intervistati. Avremo anche degli ospiti esterni, per esempio dei rappresentanti dei genitori o di associazioni del territorio, che saranno intervistati dai ragazzi.> 

<Il crowdfunding sta andando molto bene:La notizia è che la tipografia si farà, con 1.000 euro possiamo già garantire una serie di acquisti base. Ma l’obiettivo vero è superare i 2.500 euro, per fare una tipografia bellissima, dotata di attrezzature di qualità per lavorare sulla stampa, la rilegatura e la decorazione delle pubblicazioni, e avere anche adeguate scorte che ci permettano di stare tranquilli per un bel po. E’ questa la vera sfida>

 

 

 

 

 

Argomenti correlati
Collegamenti esterni
Documenti e modulistica
Immagini



 

» Scarica l'Informatore Parrocchiale di questa settimana


MISSIONE CITTADINA 2017

 
Numeri precedenti
 

RADIO CERNUSCO STEREO
Radio Cernusco Stereo
ASCOLTA ORA
RCS 93.900

OASI DI SANTA MARIA
Oasi di Santa Maria

UNITÀ PASTORALE GIOVANILE
Unità pastorale giovanile




Prenota un campo

LIBRERIA DEL NAVIGLIO
Libreria del naviglio

PENSIONE MADONNA DEL LARES
Casa Madonna del Lares

 
 

CERNUSCOINSIEME
Rubriche
La Piazzetta
Agenda
Città di Cernusco
Contatta la redazione
RUBRICHE
In evidenza
La nota della settimana
Vita della comunità
In città
Sguardi oltre il Naviglio
Caritas cittadina
In Diocesi
Papa Francesco

 
MEDIA PASTORALI
Il foglio
Voce Amica
Radio Cernusco Stereo
Agorà
Libreria del Naviglio


UPG 
Oratori
Paidos
A.G.E.S.C.I.
Casa di S. Martino
ASSOCIAZIONI
Acli
Amici di Lourdes
Amici del Presepio
Cav
Croce Bianca
Compagnia Teatrale Martesana
Unitalsi
Missionari Cernuschesi


Copyright © 2015 Comunità Pastorale Famiglia di Nazareth in Cernusco sul Naviglio