COMUNITA' PASTORALE | ORATORI Facebook Twitter  
 
HOMEPAGE  |  IN EVIDENZA  |  RUBRICHE  |  CARITAS CITTADINA  |  LA PIAZZETTA  |  AGENDA  |  CITTA' DI CERNUSCO  |  CONTATTA LA REDAZIONE
 
Stai navigando in HOME >> News >> Sguardi Oltre Il Naviglio >> AREA METROPOLITANA, RADDOPPIO DELLE ESTORSIONI.
Sguardi Oltre Il Naviglio
AREA METROPOLITANA, RADDOPPIO DELLE ESTORSIONI.

Il dato è riferito all’area metropolitana di Milano, Monza e Lodi. In aumento anche riciclaggio e incendi, reati spia della ’ndrangheta. 343 le aziende confiscate in Lombardia.

Foto da www.agensir.it

Sono più che raddoppiate nel giro di sei anni le estorsioni nell’area metropolitana di Milano, Monza e Lodi. Da 342 nel 2012 a 750 solo nei primi nove mesi del 2018. In aumento anche danneggiamenti e incendi intimidatori: 381 (sempre da gennaio a settembre), contro i 341 dell’intero 2017. Un’impennata delle denunce che si può spiegare in due modi: più coraggio da parte degli imprenditori che escono allo scoperto, ma anche indubbiamente, un aumento dell’infiltrazione della criminalità organizzata.

Delle due interpretazioni, quella più pessimistica sembra prevalere se si considerano anche i dati del terzo reato spia di ’ndrangheta, l’usura. Solo sei casi di denunciati tra Milano, Lodi, Monza e Brianza (quasi 4,5 milioni di abitanti) sono un dato assolutamente irrealistico, che testimonia il fatto che la paura di denunciare esiste anche nel Nord Italia.

Il quadro negativo viene completato dall’ultimo reato spia, il riciclaggio: le segnalazioni di operazioni sospette in tal senso raccolte dalla Banca d’Italia nel 2017 sono state 86.700, oltre 22mila segnalazioni sospette in più rispetto a 5 anni fa (erano 64mila e 400 nel 2013). Anche in questo caso, come nell’usura, ma con una possibilità di verifica data dalle segnalazioni di Bankitalia, la dimensione del fenomeno criminale non trova assolutamente riscontro nelle denunce (altalenanti e poco indicative: 84 nel 2015, 58 nel 2016, 62 oggi). 343 invece le aziende confiscate in Lombardia (262 solo nelle tre province oggetto della ricerca), che a questo proposito, come Regione, si colloca al quinto posto, dopo le tre terre d’origine della criminalità organizzata, Sicilia, Campania e Calabria, e il Lazio.

Quelli citati sono i dati fondamentali della ricerca di Confcommercio Milano presentati negli scorsi giorni al convegno per la giornata «Legalità, mi piace!» (Fonte: Avvenire, 22 novembre 2018)

Cernusco sul Naviglio, 26 novembre 2018

Argomenti correlati
Collegamenti esterni
Documenti e modulistica
Immagini



 

» Scarica l'Informatore Parrocchiale di questa settimana


MISSIONE CITTADINA 2017

 
Numeri precedenti
 

RADIO CERNUSCO STEREO
Radio Cernusco Stereo
ASCOLTA ORA
RCS 93.900

OASI DI SANTA MARIA
Oasi di Santa Maria

UNITÀ PASTORALE GIOVANILE
Unità pastorale giovanile




Prenota un campo

LIBRERIA DEL NAVIGLIO
Libreria del naviglio

PENSIONE MADONNA DEL LARES
Casa Madonna del Lares

 
 

CERNUSCOINSIEME
Rubriche
La Piazzetta
Agenda
Città di Cernusco
Contatta la redazione
RUBRICHE
In evidenza
La nota della settimana
Vita della comunità
In città
Sguardi oltre il Naviglio
Caritas cittadina
In Diocesi
Papa Francesco

 
MEDIA PASTORALI
Il foglio
Voce Amica
Radio Cernusco Stereo
Agorà
Libreria del Naviglio


UPG 
Oratori
Paidos
A.G.E.S.C.I.
Casa di S. Martino
ASSOCIAZIONI
Acli
Amici di Lourdes
Amici del Presepio
Cav
Croce Bianca
Compagnia Teatrale Martesana
Unitalsi
Missionari Cernuschesi


Copyright © 2015 Comunità Pastorale Famiglia di Nazareth in Cernusco sul Naviglio